Pubblicato il 18/02/21

ELECTRIC BAN Leggi ad hoc, offerta di mercato in crescita costante, network di ricarica in continua espansione. All'elettrificazione la strada è spianata, anzi no, sacche di resistenza fanno muro e adducono ciascuno le proprie ragioni. Vedi ad esempio il rischio incendi. Mentre i Governi e le amministrazioni cittadine, a poco a poco, chiudono la porta in faccia alle auto a combustione interna, da qualche parte accade l'esatto contrario. Accesso consentito a tutte le automobili, tranne alle ibride e alle elettriche. Succede per esempio a Kulmbach, in Baviera, località in cui un parcheggio sotterraneo - riporta la pubblicazione locale InFranken - è stato di recente vietato a tutte le vetture elettrificate.

LA SENTENZA Suffragata dal rapporto delle autorità della città, la decisione è stata presa dal gestore proprio in seguito all'episodio di un veicolo andato in fiamme lo scorso settembre. Attenzione, non di un'auto elettrica, bensì di una Volkswagen Golf con numerose primavere sulle spalle. Sta di fatto che ''in futuro le auto elettriche e ibride - stabiliscono dal dipartimento di ingegneria civile di Kulmbach - non potranno più sostare nel parcheggio sotterraneo''. Questo a causa delle possibili complicanze dell'incendio delle batterie di un'ibrida o un'elettrica. ''I vigili del fuoco - spiegano - non possono spegnere le fiamme, devono lasciare che si esauriscano. Né il parcheggio stesso è abbastanza alto per estrarre le auto andate a fuoco''.

Shanghai Tower, 2019: una Tesla Model S prende fuoco all'improvviso

DURE A MORIRE Il decorso dell'incendio di una batteria a ioni di litio è ormai noto ai soccorritori: mediante l'uso di estintori gli accumulatori si raffreddano, ma continuano talvolta a bruciare addirittura per diversi giorni. E il cemento armato può resistere al calore solo per un certo periodo di tempo, oltrepassato il quale il calcestruzzo cede e la struttura in ferro fonde, creando il rischio di un collasso strutturale. Poiché impossibile sostituire completamente pareti e soffitti (ma questo in alcuna struttura sotterranea), la soluzione più semplice, ancorché drastica, è stata quella di vietare l'ingresso a veicoli elettrici e ibridi come misura precauzionale.

CASO PILOTA? Nel 2019, una Tesla Model S prese fuoco all'improvviso nel parcheggio sotterraneo del secondo edificio più alto del mondo, la Shanghai Tower. L'edificio non crollò, cedette solo il suo garage. Che il parcheggio bavarese faccia da apripista a una futura regolamentazione su scala globale? O quantomeno ad approfondimenti? Sarebbe un condizionamento forte per il settore intero della e-mobility. Il dibattito è aperto.


TAGS: auto elettrica auto ibrida batterie auto elettrica Auto elettrica incendio