MICROBONUS Dalle quattro ruote alle due ruote, dai "giocattoli" per grandi a quelli per gli adolescenti. L'ecobonus all'acquisto di vetture a zero emissioni verrà esteso a breve anche a microcar e moto elettiche. È quanto prevede un emendamento al Decreto Crescita presentato dal Governo stesso, e che è ora all’esame delle commissioni Bilancio e Finanze della Camera dei Deputati. Il 28 maggio il via all'iter per la trasformazione in legge: la conversione dovrà essere concretizzata entro il 29 giugno 2019.

REGOLAMENTO Sin qui circoscritti agli autoveicoli, gli ecoincentivi interessaranno dunque con ogni probabilità anche tutti i prodotti elettrici a due, tre e quattro ruote di categoria L, ovvero motociclette e ciclomotori di ogni livello di potenza (rimosso il limite di 11 kW), tricicli e quadricicli leggeri. La platea dei destinatari dell’ecobonus viene inoltre estesa anche a chi rottama un qualunque veicolo di categoria L di omologazione Euro 3, anziché soltanto Euro 0, 1 e 2. Agevolazioni valide anche se il veicolo acquistato è di categoria diversa da quella rottamata. Infine, l’emendamento prevede la rottamazione di moto e microcar anche senza esserne i diretti proprietari: è sufficiente che appartengano ad un familiare convivente, e che si possegga il mezzo da almeno 12 mesi.


TAGS: microcar moto elettrica ecoincentivi 2019 bonus malus 2019 ecobonus 2019