Logo MotorBox
Codice stradale

Piede pesante sulla Ferrari Enzo, il suo designer giapponese rischia la prigione


Avatar di Alessandro Perelli , il 10/08/23

11 mesi fa - Superato il limite su una strada panoramica a bordo della supercar

Designer Ferrari Enzo Ken Okuyama arrestato per eccesso velocità
Lo stilista Ken Okuyama beccato a una velocità di quasi 90 km/h oltre il limite, la scusa degli avvocati era di raffreddare il potente V12 della sua creatura...

Stringere fra le mani il volante di una Ferrari Enzo non è roba da tuti i giorni. Pochi gli eletti che possono permetterselo e tra loro anche un personaggio molto particolare, il designer stesso che ha tracciato le linee iconiche della rivoluzionaria supercar di Maranello. Innovativa per diversi motivi, primo fra i quali che colui che ha creato le sue linee immortali non è un italiano, ma di origini giapponesi, cioè Kiyoyuki ''Ken'' Okuyama. E qua veniamo ai giorni nostri poiché Mr. Okuyama che, per inciso, è il proprietario della Enzo, ha rischiato di passare fino a quattro mesi in prigione a causa del suo piede pesante.

La Ferrari Enzo disegnata dal giapponese Ken Okuyama monta un V12 da 660 CV La Ferrari Enzo disegnata dal giapponese Ken Okuyama monta un V12 da 660 CV

VEDI ANCHE



TENTAZIONE TROPPO FORTE… Il designer si è messo di recente nei guai poiché è stato fermato dalla polizia per eccesso di velocità. Il nostro novello pilota è stato sorpreso a guidare a una velocità di 88 km/h oltre il limite, cioè a 128 km/h in una zona da 40 km/h. Secondo il Japan Times, organo di stampa locale, il fattaccio è avvenuto intorno alle 10:50 del mattino del 1° ottobre 2022, su una panoramica strada di montagna nella prefettura di Yamagata, zona a nord est del Giappone. Anche se tutti possiamo capire come in quell'area così ricca di curve e libera dal traffico il pedale dell'acceleratore possa essere premuto un po' più forte, le forze dell’ordine non hanno voluto sentire giustificazioni. Giustamente.

La supercar del Cavallino Rampante andava a 88 km/h oltre il limite La supercar del Cavallino Rampante andava a 88 km/h oltre il limiteUNA SCUSA POCO CREDIBILE Nel corso del processo avvenuto all'inizio di quest'anno, l'avvocato di Okuyama ha tentato di sostenere che il suo assistito doveva accelerare per aiutare a raffreddare il motore V12 da 6,0 litri da 660 CV della Enzo. Ma, nonostante la profonda conoscenza dell’intero impianto di raffreddamento della Ferrari da parte del progettista, questa non si è rivelata una difesa legale convincente. ''Il grado di eccesso di velocità era considerevole ed era estremamente pericoloso'', ha detto il giudice Osamu Imai, e ha condannato Okuyama a quattro mesi di prigione, come richiesto dai pubblici ministeri. In realtà, il designer sessantatreenne non dovrà mettere piede in galera, poiché la pena è stata sospesa per due anni, poiché l'accusato ha ammesso l'illecito. Oltre a rispondere dell'imputazione, Okuyama si è scusato con il pubblico giapponese e ha giurato di non sfruttare mai più su strade pubbliche tutto il potenziale della sua straordinaria Ferrari Enzo.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 10/08/2023
Tags
Gallery
Vedi anche