R.I.P. Scomparso per sempre, dissoltosi in una nuvola di polvere. Il Ponte Morandi non c'è più, del tetro santuario che poco meno di un anno fa inflisse la morte a decine di automobilisti sono ora crollate anche le pile 10 e 11. E del viadotto del terrore, non resta pressoché più niente. Stamattina alle 9:37 la detonazione controllata: una tonnellata di esplosivo, 6 secondi per sbriciolare quel che restava del troncone est. Il video della Protezione Civile è impressionante.

D-DAY A Genova e dintorni è oggi inevitabilmente una giornata bollente, e non solo a causa del caldo record. Viabilità modificata, misure di sicurezza, evacuazione residenti, monitoraggio qualità dell'aria. Proprio la chiusura di alcuni tratti di autostrada è il fattore che maggiormente potrà provocare disagi a chi nel capoluogo ligure ci vive, o a chi semplicemente lo attraversa, destinazione mete di villeggiatura. In accordo con le autorità che sovrintendono la demolizione delle campate lato est del Viadotto Polcevera, fino alle 22 di stasera venerdì 28 giugno (salvo riapertura anticipata) resterà chiuso al traffico in entrambe le direzioni il tratto dell'autostrada A7 Genova-Serravalle compreso tra la barriera di Genova Ovest e l'allacciamento con l'autostrada A12.

TIR Autostrade per l'Italia informa inoltre che fino alle 22 di venerdì 28 giugno tutti i mezzi pesanti con massa superiore a 7,5 tonnellate non destinati a operazioni di carico o scarico nella provincia di Genova non potranno circolare sulla rete stradale e autostradale del territorio. Interdetti ai veicoli pesanti sono in particolare la A10 da Arenzano a Genova Aeroporto, la A12 dall'allacciamento con l'A7 a Setri Levante, la A7 dall'allacciamento con la A12 a Ronco Scrivia, infine la A26 da allacciamento con A10 a Masone.

CODE Per la complessità dello scenario di viabilità e considerati gli inevitabili disagi dovuti alla chiusura della principale stazione autostradale cittadina, quella di Genova Ovest, Autostrade consiglia infine a tutti gli utenti di evitare il transito in entrambe le direzioni sui tratti della A12 da Sestri Levante a Genova e della A7 da Genova alla diramazione Predosa Bettole. In caso di lunghe percorrenze e di collegamenti Est/Ovest, in alternativa non resta che deviare su autostrade come A1, A21, A4, A26. In coda, e al caldo torrido, meglio non starci.


TAGS: autostrade viabilita crollo ponte morandi