News

Pratiche auto: l'alfabeto della patente europea


Avatar Redazionale , il 09/09/08

13 anni fa -

Cambiano le categorie e qualche altro piccolo dettaglio: merito della Patente Europea, in vigore da gennaio 2013.

 LIBERTÉ, EGALITÉ... La nuova Patente Europea, in vigore dal 19 gennaio 2013, nasce per migliorare la libertà di circolazione all'interno dell'Unione e, allo stesso tempo, contrastare le falsificazioni, migliorando la sicurezza stradale. Prima di ogni altra cosa, è bene ricordare che le modifiche non sono retroattive: si applicano, cioè, solo a partire dai documenti conseguiti dal 19 gennaio 2013 (vale la data della prova pratica).

PROCEDIMENTI PIU' SEMPLICI Verrà snellito l'iter per le patenti delle persone che cambiano residenza da uno Stato membro all'altro, così come saranno uniformate le scadenze per le visite mediche e, non ultimo, arriverà il divieto – per una persona che abbia la propria patente sospesa o ritirata – di ottenerne un'altra, in un altro Paese dell'UE.

RINNOVI Il nuovo documento, simile ad una carta di credito con microchip, sarà rilasciato dopo i rinnovi e comunque con il limite temporale del 2033. Automobilisti e motociclisti dovranno sottoporsi a verifica medica ogni 10 anni, mentre per i conducenti di autobus e autocarri il rinnovo avviene dopo 5 anni.

OCCHIO ALLA CATEGORIA I maggiori cambiamenti arrivano però nelle categorie, che diventano 15, nell'introduzione di una vera patente (non rilasciata dagli istituti scolastici) per i ciclomotori, la AM e sotto forma di più paletti per l'abilitazione alla guida di motocicli.

Ecco tutte le categorie in dettaglio:

AM Conseguibile da 14 anni, è automaticamente inclusa in tutte le altre e permette – per la prima volta – di guidare negli altri paesi della Ue il proprio ciclomotore, anche se a partire da 16 anni. Consente di condurre ciclomotori a 2 o 3 ruote e quadricicli leggeri (cilindrata entro i 50 cc o potenza fino a 4 kW, massa a vuoto entro i 350 kg e velocità fino a 45 km/h).

A1 Si possono condurre motocicli fino a 125 cc/11 kW (o tricicli fino a 15 kW) e rapporto peso-potenza entro 0,1 kw/kg. Ottenibile a partire dai 16 anni, si possono portare passeggeri solo 2 anni dopo.

VEDI ANCHE

A2 Conseguibile a 18 anni, permette di condurre tricicli fino a 15 kW oppure motocicli fino a 35 kW, oppure con rapporto potenza-peso compreso entro i 0,2 kW/kg ma ad una condizione: non devono derivare da una versione che sviluppi più di 70 kW. Passeggero libero.

A Se si possiede da almeno 2 anni la patente A2, si può ottenere a 20 o 24 anni (21 per i tricicli) e permette di guidare tutti i tipi di motocicli, o tricicli di potenza superiore ai 15 kW.

B1 Ottenibile dai 16 anni – il trasporto del passeggero è permesso solo dai 18 – non permette la guida di motocicli ma consente di condurre quadricicli di potenza massima 15 kW con massa a vuoto non superiore a 400 kg (550 se per il trasporto di cose) escluse le batterie.

B Abilita (dai 18 anni) alla guida di autovetture fino a 9 posti con massa compresa entro i 3.500 kg e con eventuale rimorchio di 750 kg. Se quest'ultimo ha massa superiore, ma la combinazione dei due dati non supera i 4.250 kg, richiede un'ulteriore prova pratica.

C1 Con questa sottocategoria, ottenibile a 18 anni, si possono condurre autocarri di massa compresa fra 3.500 e 7.500 kg, pure con rimorchio fino a 750 kg.

C Conseguibile a 21 anni, permette di guidare autocarri con massa complessiva superiore a 3.500 kg, con rimorchi fino a 750 kg.

D1 Dai 21 anni permette di guidare autoveicoli per il trasporto di massimo 17 persone e con una lunghezza fino a 8 metri totali.

D Dai 24 anni consente di condurre autoveicoli per il trasporto di più di 9 persone, anche con rimorchio massimo di 750 kg.

BE Permette, dal compimento del 18esimo anno d'età, di condurre complessi con motrice di categoria B e rimorchi compresi tra 750 e 3.500 kg.

C1E Consente di condurre complessi con motrice B o C1 e rimorchi entro i 3.500 kg (750 nel caso della C1), per una massa totale entro le 12 tonnellate.

CE Ottenibile dai 21 anni, permette di guidare complessi con motrici di categoria C e rimorchi con massa superiore a 750 kg.

D1E Sempre a partire dai 21 anni consente di condurre complessi con motrici di categoria D1 e rimorchi di massa superiore a 750 kg.

DE Bisognerà attendere 24 anni per guidare complessi con motrice di categoria D e rimorchi con massa massima superiore a 750 kg.


Pubblicato da Redazione, 09/09/2008
Vedi anche
Logo MotorBox