news

Patente: i limiti per i neopatentati


Avatar Redazionale , il 08/09/08

13 anni fa -

Meglio procedere con cautela e imparare a piccoli passi. Per i freschi da patente la legge impone un guinzaglio.

CATEGORIA A
Per 2 anni dal conseguimento della patente A, non è consentito guidare motocicli di potenza superiore a 25 kW (34 CV) o con potenza specifica, riferita alla tara, superiore a 0,16 kW/kg (0,22 CV/kg). Tale limite non si applica ai conducenti che hanno almeno 21 anni d'età e hanno sostenuto l'esame di guida con un motociclo di almeno 35 kW (48 CV).

CATEGORIA B
Per 3 anni dalla data di conseguimento della patente B, non è consentito superare la velocità di 100 km/h sulle autostrade e di 90 km/h sulle strade extraurbane principali. Il superamento dei limiti comporta il pagamento di una sanzione amministrativa e la sospensione della patente da 2 a 8 mesi.

Per 1 anno dal conseguimento della patente B (ottenuta a partire dal 1° gennaio 2010) non sarà consentito guidare autoveicoli con un rapporto potenza/peso, riferito alla tara, superiore a 50 kW per ogni tonnellata di peso. Il superamento della potenza comporterà il pagamento di una sanzione amministrativa e la sospensione della patente da 2 a 8 mesi.

VEDI ANCHE

A partire dal 9 febbraio 2011, il rapporto potenza/peso consentito si alzerà a 55 kW/t, mentre il limite di potenza per i veicoli di categoria M1 (quelli destinati al trasporto di persone, con un massimo di 8 posti a sedere oltre il conducente) sarà fissato a 70 kW. I nuovi limiti di potenza non valgono per chi ha conseguito la patente in data antecedente al 9 febbraio 2011.


Pubblicato da Redazione, 08/09/2008
Vedi anche
Logo MotorBox