UN VIDEO DA NON PERDERE ''La storia di Acura in due parole? Batti questo!'': uno script all'osso, quello dell'ultimo spot Honda per gli USA, che però colpisce al cuore per immagini davvero mozzafiato. Volete vederlo? Lo trovate nella nostra gallery. E mi raccomando, alzate il volume! Già, perché Two Words: Beat That è un filmato di un minuto e mezzo ad alto tasso di adrenalina. L'ispirazione a Fast and Furious è evidente, con una resa dei colori, una fotografia e tecniche di ripresa che si rifanno - senza timori reverenziali - ai blockbuster di Hollywood.

PAESE CHE VAI... Di politically correct, nel video Acura, non c'è traccia e fa sorridere il confronto con l'Italia, dove lo spot Alfa Romeo tratto dal film 6 Underground di Michael Bay ha scatenato le ire del Codacons. La prima scena fa già intuire che il target di Honda negli USA è il cuore degli appassionati. C'è una Integra Type-R bianca che sgomma e compie manovre acrobatiche. Al volante, un attore che ricorda il compianto Paul Walker. La affianca una NSX rossa - quella sviluppata con il contributo di un certo Ayrton Senna - per un precipitoso inseguimento che ci porterà in un laboratorio degno di 007. Collegamenti alle auto Acura/Honda da corsa, impegnate su un circuito ovale (siamo negli USA, ricordate?), sono forse una citazione di Days of Thunder, nelle intenzioni del regista.

La Integra Type-R nello spot Honda/Acura

LA PROTAGONISTA Partire dal passato, con una Integra bianca, colore tradizionale delle Honda da corsa, è un vero ritorno alle origini: non tanto quelle del Marchio, ma certamente quelle del mito creatosi attorno alle sue sportive stradali. La coupé giapponese, classe 1995, era una trazione anteriore con differenziale autobloccante di rara efficacia e capace di emozionare come poche. Quasi certamente la migliore trazione anteriore della sua epoca e forse la più grande di sempre. Ecco perché ancora oggi vanta tantissimi estimatori e raggiunge cifre da capogiro sul mercato collezionistico.

GUIDARE LA INTEGRA Sotto al cofano della Integra Type-R, un milleotto V-Tec capace di erogare 190 cavalli a quasi 9.000 giri. La trasmissione era affidata a un cambio manuale a 5 marce dalla corsa incredibilmente corta e dagli innesti precisissimi. La dinamica di guida era da vera Gruppo-N targata, con un assetto che consentiva di giostrare a piacimento l'aderenza del retrotreno e una direzionalità sopraffina. Al tutto faceva da colonna sonora un ruggito che riempiva l'abitacolo come se il motore fosse montato... nel cassetto portaguanti: pura emozione. Nostalgia canaglia? Guardatevi il filmato!


TAGS: honda video fast and furious fast 6 furious beat that