IL PIANO Il progetto "Paris-Saclay Autonomus Lab" arriva all'esame pratico. Sono iniziate infatti le prime sperimentazioni pubbliche del progetto Renault che prevede il lancio di un servizio di auto elettriche a guida autonoma - su base Renault Zoe - pensato per i centri urbani. L'obiettivo? Raccogliere più pareri possibili in previsione di un futuro lancio ufficiale del servizio robotaxi.

I TEST: DOVE La mobilità, secondo Renault, nel futuro sarà elettrica e condivisa. Da qui il progetto, in fase di test fino al prossimo 8 novembre, di due prototipi a guida autonoma "Zoe Cab": qualcosa a metà tra car sharing a guida autonoma e taxi tradizionale. La sperimentazione coinvolgerà cento persone all'interno della ristretta area del campus universitario Paris-Saclay, alle porte di Parigi.

COME FUNZIONA Attivo dal lunedì al venerdì, dalle 11 alle 18, il servizio robo-taxi Renault metterà a disposizione due Zoe Cab per gli spostamenti quotidiani nella zona dell'Ateneo. Prenotabili tramite l’app Marcel Saclay, le Renault Zoe Cab da testare sono diverse tra loro: una con schermi individuali, altoparlanti e porte Usb, l'altra con i sedili anteriori e posteriori disposti uno di fronte all'altro. L'app offre anche la possibilità di prenotare un viaggio in anticipo, andando a recuperare lo Zoe Cab in uno dei dodici punti di prelievo stabiliti, e segnalando al servizio a quale precisa stazione si attende la navetta. 


TAGS: renault taxi elettrico renautl zoe sperimentazione taxi elettrico