Logo MotorBox
Aste

Porsche 911 Carrera RSR Martini Racing R7: il bolide anni '70 da Le Mans all'asta


Avatar di Dario Paolo Botta , il 11/09/23

9 mesi fa - Porsche Carrera RSR Martini Racing R7: bolide da Le Mans all'asta

Porsche Carrera RSR Martini Racing R7: all'asta da Bonhams
La tedesca che gareggiò nelle gare di durata nei primi anni '70 all'incanto in occasione della Bonhams Goodwood Revival 2023

Dopo lo shakedown al Goodwood Festival of Speed 2023, Porsche Carrera RSR Martini Racing del 1973 (lotto 251P), ribattezzata R7 è stata fra le protagoniste del Goodwood Revival. La base d’asta stimata da Bonhams per questa R7 oscillava fra 3.750.000 e 5.750.000 sterline (4-6 milioni di euro al cambio attuale). Sebbene non ci siano ancora conferme dall'Inghilterra, se l'affare fosse davvero andato in porto si tratterebbe di una delle Porsche più costose mai vendute (qui la nostra prova di 911 GT3 RS). Attualmente il record appartiene a Porsche 911 GT1 Strassenversion del 1998, battuta per 5.665.000 dollari.

Porsche 911 Carrera RSR Martini Racing R7: laterale Porsche 911 Carrera RSR Martini Racing R7: laterale

ANIMA RACING Porsche Carrera RSR Martini Racing R7 (numero di telaio 9113 600686) si aggiudicò il quarto posto alla 24 Ore di Le Mans del 1973, con al volante i piloti Herbie Mueller e Gijs van Lennep. Nello stesso anno, l'auto gareggiò nella 1.000 km dell'Osterreichring e alla Sei Ore di Watkins Glen a New York (qui 911 Safari vs Huracan Sterrato). L'anno successivo, la RSR Martini Racing si ripresentò sul Circuit de la Sarthe, ma problemi di affidabilità la costrinsero al ritiro. Al termine della carriera agonistica, la 911 fu acquistata da un collezionista messicano: Hector Rebaque. Dopo una serie di passaggi di proprietà, nl 2009 l’auto venne sottoposta a restauro presso un laboratorio parigino, che ne resuscitò la livrea Martini Racing originale.

VEDI ANCHE



Porsche 911 Carrera RSR Martini Racing R7: l'abitacolo Porsche 911 Carrera RSR Martini Racing R7: l'abitacolo

PEZZO DA COLLEZIONE L'autenticità della 911 è stata certificata da Porsche Classic. Il veterano ed ex Direttore del team Porsche, Norbert Singer, ha effettuato i controlli di rito, confermando che si tratta proprio della R7 del 1973. L’auto monta freni da competizione tipo 917, barre antirollio posteriori specifiche, un radiatore dell'olio più grande e un motore Boxer da 3,0 litri riprogettato. Secondo la casa d’asta si tratta dell’ultima auto del team Martini Racing ancora in circolazione. Nonostante l’asta Bonhams Goodwood Revival sia già conclusa, non è dato sapere il destino finale del lotto 251P.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 11/09/2023
Tags
Gallery
Vedi anche