Pubblicato il 28/07/20

Classe G o Pescaccia?

Con questo rendering realizzato dalla pagina Instagram Super Renders Cars, seguita da circa 11mila appassionati e specializzata in opere di 3D Art realizzate con il telefono, ci troviamo di fronte a qualcosa di davvero particolare. È difficile infatti che un mastodonte come Mercedes Classe G (in questo caso in particolare nella versione pepata G63 AMG) possa venire paragonato a una piccolina come la storica Volkswagen Pescaccia. Eppure...

IL RENDERING Il concetto di assetto ribassato viene portato all'estremo, e se è difficile immaginare che un mezzo del genere possa effettivamente circolare senza importanti modifiche al sottoscocca, di certo fa il suo effetto dal punto di vista dell'immagine. Non è quella l'unica importante modifica che possiamo osservare in questo rendering, dal momento che anche il retro e il tetto sembrano stati ampiamente sottoposti a cambiamenti. E il risultato? Come dicevamo in apertura ricorda un'auto dall'aspetto molto particolare: la storica Volkswagen Tipo 181/Pescaccia.

L'originale Volkswagen Pescaccia

VOLKSWAGEN PESCACCIA La Pescaccia (o Volkswagen Tipo 181) è stata una torpedo costruita a partire dalla fine degli anni Sessanta all'inizio degli Ottanta, per rispondere innanzitutto alle esigenze del mercato messicano, dove le strade dissestate rendevano necessaria un'auto più robusta del classico Maggiolino. Venne commercializzata comunque in diversi mercati, con molti nomi diversi: Kurierwagen in Germania, Safari in Sud America, Thing negli Stati Uniti, Trekker nel Regno Unito e, per l'appunto, Pescaccia in Italia. Nel nostro paese però, a causa del suo costo non propriamente contenuto (oltre un milione e mezzo di lire del 1970) e degli alti consumi, non ebbe grande successo. Resta però un'auto molto particolare e di un certo fascino, tant'è vero che ne possiamo ritrovare lo spirito anche nei più moderni rendering...
 


TAGS: volkswagen mercedes instagram rendering