All’asta il dragster con motore V8 replica di quello della serie TV I mostri
Asta USA

Il conte Dracula? Guida una “bara su ruote”! Con un V8 da 350 CV


Avatar di Claudio Todeschini , il 09/08/22

1 mese fa - All’asta il dragster con motore V8 replica di quello della serie TV I mostri

L’ultima follia USA verrà messa all’asta il 19 agosto: la replica fedele del dragster Dragula usato nella serie TV The Munsters (I mostri)

Se vi piacciono i veicoli strani e insoliti, allora siete capitati nel posto giusto. Il prossimo 19 agosto, a Monterey in California verrà messo all’asta il lotto F104: la replica del Dragula Coffin usato nel 1964 per la serie TV The Monsters (arrivata in Italia con il titolo I mostri). Dragula, non so se avete capito il gioco di parole, Dragster, Dracula... Vabbè.

Dragula, il dragster di The Monsters: visuale laterale Dragula, il dragster di The Monsters: visuale laterale

NON È QUELLO VERO L’originale, disegnato da George Barris, sarebbe dovuto andare all’asta in un’altra manifestazione di Mecum, a Kissimmee, ma per qualche misterioso motivo il lotto è stato ritirato prima che potesse essere battuto. Quella di Monterey è la classica seconda occasione: è una replica, ma rimane un oggetto che non passa di certo inosservato.

Dragula, il dragster di The Monsters: l'esterno è una cassa da morto color oro Dragula, il dragster di The Monsters: l'esterno è una cassa da morto color oro

LA STORIA Nella serie TV il Dragula ha debuttato nella puntata “Hot Rod Herman” trasmessa nel 1965: il dragster era stato costruito dal nonno per poter partecipare a una gara e ritornare in possesso dell’auto di famiglia, la Munster Koach, che Herman aveva perso in una precedente corsa. Il bolide è stato anche utilizzato - senza cupola - nel lungometraggio del 1966 tratto dalla serie.

VEDI ANCHE



Dragula, il dragster di The Monsters: l'interno dell'abitcolo Dragula, il dragster di The Monsters: l'interno dell'abitcolo

IL MOTORE Sotto il... cofano? coperchio?, batte un V8 da 4,7 litri e 350 CV, collegato a un cambio automatico e con tubi di scarico che ricordano le canne di un organo di lato al motore. Le ruote anteriori sono di derivazione motociclistica, mentre quelle posteriori sono possenti gomme con cerchi dragster Radir. Giusto per stare tranquilli, c’è anche il paracadute per la frenata. Immaginiamo che i consumi siano da dissanguarsi... il che, per il proprietario originale, non sarà stato poi un grosso problema! Ah ah.

Dragula, il dragster di The Monsters: il V8 sotto il cofano Dragula, il dragster di The Monsters: il V8 sotto il cofano

BARA PER UNO L’abitacolo è una vera cassa da morto con tanto di imbottitura di pelle viola, una ragnatela cucita sul differenziale e una cupola di plexiglas a proteggere la testa del conducente. E se guidare quella che è letteralmente una bara con le ruote non dovesse essere sufficiente, ci pensa la verniciatura color oro a catturare definitivamente l’attenzione. I fari anteriori e posteriori sono stati sostituiti da lanterne: magari meno pratiche, sicuramente più adatte.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 09/08/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox