20 anni fa Opel presentava la piccola monovolume Agila. La storia, le foto
Storia dell'auto

Opel Agila, la monovolume in formato mignon compie 20 anni


Avatar di Claudio Todeschini , il 31/03/20

1 anno fa - 20 anni fa Opel presentava la piccola monovolume Agila. La storia, le foto

Nel 2000 debutta Opel Agila, mini monovolume spartana ma spaziosa. Ripercorriamo la storia delle due generazioni della compatta tedesca

MINI MONOVOLUME Fino al 2000, le monovolume formato ridotto erano appannaggio delle strade giapponesi, affollate oggi come allora delle minuscole kei car. È stata Opel a entrare per prima nel segmento delle utilitarie con una monovolume a 5 porte basata sul prototipo Concept A, presentata al Salone di Ginevra del 1999. Il modello di serie è stato mostrato al pubblico l’anno successivo, sul medesimo palcoscenico.

Prototipo Opel Concept Prototipo Opel Concept

COME È NATA Opel Agila non nasceva per caso, ma da una lettura attenta del mercato di quegli anni: alla fine degli Anni Novanta, impegnata nella terza serie di Corsa, Opel si rese conto che la sua utilitaria, con il crescere delle dimensioni, stava per uscire dal segmento delle piccole in cui era nata, creando un vuoto nella sua gamma.

VEDI ANCHE



LA PRIMA SERIE A trazione anteriore, Opel Agila arriva nei concessionari con due motori a benzina a 4 valvole per cilindro: un 1.0 a 3 cilindri e un 1.2 a 4, rispettivamente con potenze di 58 CV (43 kW) e 75 CV (55 kW). Per entrambi, il cambio era un manuale a 5 marce. Tocca aspettare il 2003 per l’arrivo del 1.3 turbodiesel common-rail da 75 CV (55 kW). Omologata per quattro persone, aveva un pratico divano ribaltabile che portava la capacità massima del bagagliaio a ben 700 litri. In sette anni vennero prodotte 440.000 Agila, il 40% destinate all’Italia.

Opel Agila, la prima generazione Opel Agila, la prima generazione

LA SECONDA GENERAZIONE A metà del 2007 Opel annuncia la seconda generazione della sua piccola monovolume, rivista da cima a fondo: le linee sono meno squadrate, la vettura è meno spartana, e i posti passano da 4 a 5. A dar maggior dinamicità alla linea pensano il tetto discendente, i fanali montati sui montanti del lunotto, e una carreggiata più larga. Invariata la praticità del bagagliaio: girando una manopola si poteva abbattere lo schienale dei sedili posteriori, e portare la capacità utile da 225 litri a 1.050 litri. I due motori a benzina aumentano la potenza a 65 CV (48 kW) e 86 CV (63 kW).

La seconda generazione di Opel Agila La seconda generazione di Opel Agila

FINE CARRIERA La produzione della seconda generazione di Agila è stata interrotta a novembre del 2014. Al suo posto, la Casa di Rüsselsheim ha presentato Opel Karl.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 31/03/2020

Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox