News

Crash test: la sessione di giugno


Avatar Redazionale , il 28/06/05

16 anni fa - Sei nuovi test con relativo punteggio.

Consueto monito EuroNcap prima dell'esodo estivo: sei nuovi crash test con relativo punteggio in stelle delle ultimissime novità del mercato, alcune delle quali non ancora giunte dai concessionari.

SICUREZZA PER POCHI Sei nuovi crash test chiudono la fase pre-vacanziera dell'istituto EuroNcap che valuta la sicurezza delle auto in commercio in Europa. Gli ultimi test riguardano due novità assolute per il mercato italiano (Renault Clio III e Dacia Logan) e quattro tra le vetture più desiderate del momento, tra cui inseriamo volentieri anche la Fiat Stilo. Migliora in genere la protezione degli occupanti, ancora di più quella dei bambini, mentre peggiora rispetto al passato più recente quella per i pedoni. Questi ultimi sembrano non interessare a nessun costruttore, secondo la filosofia del chissenefrega di chi va a piedi. L'importante è garantire la sicurezza della propria clientela, l'unico argomento che abbia anche risvolti economici sulla produzione. Starà quindi al legislatore pretendere che siano rispettati i canoni di sicurezza anche per chi non è all'interno dell'auto.

CHI PIU' CHI MENO Quanto agli ultimi giudizi, passano a pieni voti il test "protezione occupanti" in tre su sei: l'ultima Renault Clio, la rinnovata Mercedes Classe A e l'ultima Bmw Serie 3. Tutte e tre ottengono un ottimo risultato nella protezione dei bambini (4 stelle è il punteggio massimo), mentre è meglio soprassedere, come si diceva, sul test protezione pedoni. L'unica a dimostrare un minimo di attenzione in più è la Classe A che si distingue dalle altre con un punteggio di due stelle, ma sempre insufficiente. Quattro stelle è invece il punteggio massimo raggiunto da Smart ForFour e da Fiat Stilo nella protezione degli adulti. Ma mentre la Stilo garantisce una protezione a 4 stelle per i bambini a bordo, la ForFour ottiene in questo test uno dei punteggi più bassi in assoluto: 2 stelle. Infine la più attesa, la Dacia Logan, l'auto che avrebbe dovuto costare cinque mila euro (ne costerà 2.500 in più) e che conferma con questo test quanto la saggezza comune va dicendo da secoli, ovvero che chi più spende alla fine meno spende. Per lei solo 3 stelle nella protezione dei passeggeri (bambini compresi) e una nella protezione pedoni.


RENAULT CLIO III E' l'ottava Renault ad aggiudicarsi le 5 stelle. Piccola, ma ben protetta, la nuova Clio dimostra di avere un corpo robusto capace di proteggere adeguatamente tutti gli occupanti. La deformazione della carrozzeria è minima e al resto contribuiscono bene gli airbag a doppio stadio. Qualche rischio contatto con il cruscotto lo passano le ginocchia di pilota e passeggero. Bene la protezione dei piedi di entrambi e ottima la protezione laterale, anche per chi sta dietro. Compresi i bambini.


SMART FORFOUR La deformazione della carrozzeria è minima in caso di impatto frontale, ma driver e passeggero anteriore rischiano lesioni gravi al ginocchio, provocate dal contatto con il cruscotto. Bassa l'intrusione della pedaliera. Ben protetti i passeggeri nell'impatto laterale, mentre la testa dei bambini più grandi (tre anni) non viene perfettamente contenuta. Va meglio per i più piccoli, di 18 mesi. 


MERCEDES CLASSE A La stella più piccola se la cava piuttosto bene quanto a protezione degli adulti. Merito della cellula di protezione e di airbag a doppio stadio, oltre che di pretensionatori e airbag laterali. Durante l'impatto frontale il corpo dei passeggeri anteriori è ben contenuto, sufficiente a salvaguardarli da contatti con il cruscotto. Ottima la protezione dei bambini.


 FIAT STILO C'è voluto un test supplementare per la Stilo, che ha presentato notevoli progressi rispetto al primo crash test. Miglioramenti nella struttura, nella pedaliera, e nella capacità di assorbire gli impatti da parte del cruscotto. Airbag, pretensionatori e limitatori di carico riescono a trattenere bene il corpo anche se il rischio di lesioni alle ginocchia per il driver e il passeggero anteriore sussiste ancora. Ottima la protezione laterale, nonostante dopo l'urto parte dell'airbag è stato trovato ancora nella sua sede. Buona la protezione dei bambini.


DACIA LOGAN L'economicità del prodotto si riflette per forza di cose sul livello di protezione: è questa la lezione che perviene dal crash test della Logan. La struttura risulta tuttavia sufficientemente forte da proteggere gli adulti a bordo. Tre stelle rappresentano pur sempre la sufficienza. Gli airbag anteriori si comportano bene; un po' meno i limitatori di carico, che provocano una pressione troppo alta sul torace degli occupanti. Inoltre, lo spostamento della pedaliera ha compromesso la protezione dei piedi del pilota, che ha rischiato anche lesioni alle ginocchia. Va meglio ai bambini a bordo (uno di tre anni e l'altro di 18 mesi), entrambi ben protetti nell'impatto laterale, un po' meno in quello frontale, soprattutto per le pressioni delle cinture su collo e cassa toracica.


BMW SERIE 3 Tutto ai massimi livelli per la nuova Bmw, tutto tranne la protezione dei pedoni. Cinque stelle nell'impatto frontale, con la struttura che si deforma minimamente, gli airbag a doppio stadio, i pretensionatori e i limitatori di carico perfettamente funzionanti. Molto è stato fatto dalla Bmw per salvaguardare ginocchia e piedi di driver e passeggero anteriore, oltre che per proteggere i passeggeri dagli impatti laterali, ed è mancato poco che si aggiudicasse il massimo dei voti. Così come per la protezione dei bambini a bordo.

Marca modello protezione
occupanti
Protezione
bambini
Protezione
pedoni
Renault Clio III 5 stelle 4 stelle 1 stellaSmart ForFour 4 stelle 2 stelle 1 stellaMercedes Classe A 5 stelle 4 stelle 2 stelleFiat Stilo 4 stelle 4 stelle 1 stellaDacia Logan 3 stelle 3 stelle 1 stellaBmw Serie 3 5 stelle 4 stelle 1 stella
Pubblicato da Gilberto Milano, 28/06/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox