Pubblicato il 04/09/20

MANCA POCO L’appuntamento è per fine settembre, quando Volkswagen alzerà finalmente il velo sul suo nuovo veicolo elettrico, ID.4, parente in chiave SUV della ID.3, e del quale abbiamo visto fino a questo momento solo gli esterni coperti da camuffature. Per ingannare l’attesa, la casa tedesca ha pubblicato le prime immagini della versione definitiva degli interni della vettura. Li trovate qui sotto.

Volkswagen ID.4: il 23 settembre arriva la versione definitiva e sarà subito ordinabile

SPAZIOSA Tra i tanti vantaggi della motorizzazione ibrida c’è quello legato al maggior spazio che è possibile ricavare all’interno dell’abitacolo, visti i minori ingombri del motore. Questo permette (e non solo su ID.4) di ottenere un’abitabilità che solitamente si trova in vetture di categoria superiore, in particolare per i passeggeri che siedono nella fila dietro. Il bagagliaio offre una generosa capienza di 543 litri con il divano posteriore in uso. Le maniglie sono a scomparsa e mosse da un meccanismo elettrico che le fa aprire quando si sbloccano le serrature. 

Volkswagen ID.4: il display centrale e le luci ambientali

PULITA ED ELEGANTE Le linee della plancia sono sinuose, come quelle della carrozzeria, al limite dell’essenziale. Il piccolo cruscotto sopra il volante (una soluzione vista anche sulle altre elettriche di casa Volkswagen) riporta le informazioni essenziali durante la guida: velocità, marcia inserita, autonomia e km percorsi, lasciando il resto al grande schermo centrale a centro plancia.

LUCE INTELLIGENTE Una delle novità di ID.4 è la funzione ID.Light, una striscia luminosa posta proprio sotto il parabrezza, e che trasmette informazioni al conducente: motore pronto a partire, indicazioni di emergenza, avvisi di navigazione (lampeggiando quando si deve cambiare corsia, per esempio), chiamate telefoniche in arrivo ecc. Le luci ambientali sotto la plancia e nelle portiere sono disponibili in trenta colori diversi.

Volkswagen ID.4: la plancia pulita ed essenziale

SEDILI VEGANI Le sedute anteriori (che non si vedono in queste immagini) hanno un taglio sportivo e la certificazione di un ente tedesco che si occupa di postura. Diverse le regolazioni elettriche disponibili di serie, mentre il supporto lombare offre anche la funzione massaggio. Le versioni a tiratura limitata ID.4 1st e ID.4 1st Max avranno finiture esclusive e i rivestimenti realizzati senza componenti animali, una combinazione tra ecopelle e ArtVelours, tessuto in microfibra ottenuto dalle bottiglie di plastica riciclate.

VOLANTE “STANDARD” Meno sorprendenti, rispetto ad altri modelli, il volante multifunzione con i comandi a sfioramento e il piccolo pannello a sinistra del conducente da cui comandare gli abbaglianti, le modalità dei fanali, i fendinebbia e lo sbrinamento dei vetri. Come su ID.3, le ventole a centro plancia non hanno la regolazione manuale e indipendente dei flussi, e volendole orientare verso il viso, mandano aria alle mani sul volante.

Volkswagen ID.4: la chiave elettronica dell'auto

PIÙ MOTORI Per quanto riguarda le motorizzazioni, possiamo facilmente intuire che ID.4 seguirà quanto visto con Skoda Enyaq, ossia trazione posteriore oppure integrale con un secondo motore all’anteriore, potenze che variano dai 204 CV (e 310 Nm di coppia) ai 305 CV (e 450 Nm). Possibili anche diversi tagli di batteria, che permettono di attaccare il listino a prezzi più abbordabili, ma l’autonomia massima delle versioni con accumulatori più capienti dovrebbe superare i 500 km.

Volkswagen ID.4: visuale di 3/4 anteriore

QUANDO ARRIVA Stando a quanto dichiarato da Volkswagen, i primi esemplari di ID.4 dovrebbero arrivare nelle case dei clienti già prima della fine di quest’anno, ma le consegne andranno a regime solo nel 2021. L’appuntamento con la presentazione ufficiale dell’auto (completa) è comunque fissato per fine mese. Seguiteci, e non vi perderete nulla!


TAGS: interni bev suv elettrico Volkswagen ID.4 VW ID.4 2021