Volkswagen Arteon Shooting Brake: motori, quello che sappiamo
Novità auto

Una Volkswagen Arteon Shooting Brake all’orizzonte?


Avatar di Claudio Todeschini , il 15/01/20

2 anni fa - Volkswagen Arteon Shooting Brake: motori, ecco quello che sappiamo

Volkswagen ha avviato la produzione in Cina della Arteon station. Arriverà anche in Europa? Le ipotesi su motori e allestimenti

UNA ARTEON “LUNGA” Della possibilità di una versione station della Arteon si vocifera ormai da un po’ di tempo, e le ipotesi sembrano ormai pronte a farsi concrete. Da una fabbrica cinese di Volkswagen sono arrivate le prime immagini di quella che potrebbe essere la prossima Arteon shooting brake, che in Cina è ancora venduta con il vecchio nome di CC. 

PRE-PRODUZIONE Che si tratti di un esemplare di pre-produzione appare evidente da alcuni vistosi dettagli, come l’assenza del rivestimento nero lucido del montante centrale e delle protezioni della carrozzeria lungo la fiancata. Piuttosto posticcia anche la posizione del logo VW anteriore, che sembra penzolare dalla calandra. 

In arrivo la versione shooting brake della Volkswagen Arteon? In arrivo la versione shooting brake della Volkswagen Arteon?

UNA VERSIONE ALLTRACK? Rispetto alla Arteon di serie, questa Travel Edition mostra protezioni di plastica lungo i passaruota, facendo presupporre una versione Cross o Alltrack, con protezioni per la carrozzeria e un’altezza da terra leggermente superiore alle altre versioni. Trattandosi di una station wagon non mancano i mancorrenti al tetto, mentre il paraurti anteriore appare un po’ più aggressivo, anche rispetto alla R Edition di qualche giorno fa, con finiture metalliche attorno alle prese d’aria. Al posteriore c’è l’ormai immancabile spoiler sul tetto e quello integrato nella coda, già presente sulla berlina.

VEDI ANCHE



I MOTORI Per quanto riguarda le motorizzazioni, le indiscrezioni di un paio di anni fa parlavano di un possibile motore V6 da 400 CV, ma da allora non se ne è saputo più nulla. La versione cinese della CC Travel Edition dovrebbe montare un due litri sovralimentato con potenze che vanno da 184 a 217 CV (diverse da quelle per il mercato europeo), con il DSG automatico a doppia frizione. Possiamo ragionevolmente ipotizzare una conferma dei motori attuali, e dell’avvento delle soluzioni ibride (mild e plug-in).

Le immagini della Volkswagen CC Travel Edition prodotta in Cina Le immagini della Volkswagen CC Travel Edition prodotta in Cina

ARRIVERÀ ANCHE DA NOI? La domanda che a questo punto non possiamo non porci è: la Volkswagen CC Travel Edition uscirà mai dai confini della Cina? Difficile dirlo, ma sappiamo che la casa di Wolfsburg ha in predicato di far uscire parecchi nuovi modelli nei prossimi mesi, tra cui una shooting brake che dovrebbe entrare in produzione già nel 2021. E in tutto questo c’è ancora da capire dove si colloca la ID.Vizzion annunciata qualche mese fa... 



 


Pubblicato da Claudio Todeschini, 15/01/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox