Autore:
Lorenzo Centenari

ECONOMICA SARAI TU Altro che 30 mila euro e spiccioli, come si diceva tempo fa. In futuro la versione "cheap" arriverà anche dalle nostre parti (negli Usa è già in vendita l'edizione mid range da 45.000 dollari, Iva esclusa però, nel corso del 2019 a farle compagnia si aggiungerà anche la versione standard range da 35.000 dollari), per il momento Tesla Model 3 è assai più vicina a quota 60 mila: l'elettrica più attesa del villaggio, infatti, in Italia costa da 59.600 euro in su. Disponibile è ad oggi solo la configurazione Dual Motor, quella cioè equipaggiata di una coppia di motori elettrici (uno per asse) e di batterie ad alta capacità, per un'autonomia teorica di 544 km (misurata secondo il ciclo WLTP). Consegne a partire da febbraio, nei prossimi giorni i clienti che già hanno versato la caparra verranno contatti per procedere alla configurazione.

Tesla Model 3

SUPERCAR SOTTO MENTITE SPOGLIE Oltre alla Dual Motor standard, il listino per l'Italia include anche Tesla Model 3 Performance: autonomia lievemente inferiore (530 km), ma una velocità massima di 250 km/h e un'accelerazione 0-100 km/h in 3,7 secondi. La Performance si distingue grazie a spoiler posteriore in fibra di carbonio, cerchi in lega da 20 pollici, impianto frenante ad alte prestazioni con pinze rosse, Track Mode, infine pedaliera in alluminio. Tutto questo alla "modica" cifra di 70.700 euro: con altri 10.000 euro ci si porta a casa una Tesla Model S, sebbene in versione base (75D).

Tesla Model 3, gli interni

AUTOPILOT: PRESENTE Model 3, insomma, come oggetto ancora inaccessibile alla stragrande maggioranza degli utenti. A parziale consolazione, sin dallo step di partenza la Dual Motor carica a bordo Tesla Autopilot (5.400 euro il costo invece del più evoluto Enhanced Autopilot), display centrale a sfioramento da 15 pollici, aggiornamenti mappe e altri servizi per un anno dall'acquisto, inoltre numerose funzioni di assistenza alla guida come Automatic Emergency Braking, Forward Collision Warning e Side Collision Warning. La ricarica? Dai Tesla Superchargers (430 stazioni e 3.600 colonnine sparse in tutta Europa), dietro sottoscrizione di contratto pay-per-use, ma anche da qualsiasi altra fonte di energia, prese domestiche incluse. 


TAGS: tesla tesla model 3 tesla model 3 prezzo tesla model 3 consegna tesla model 3 dual motor