Autore:
Lorenzo Centenari

DIETROFRONT Dapprima, la smentita. "Un Suv Bugatti non si farà mai". E ci cascammo pure noi, leggere qui. Poi a poco poco Stephan Winkelmann ha fatto marcia indietro: "Siamo al lavoro su una vettura sportiva dal design di ispirazione crossover", disse ad aprile il Ceo italo-tedesco. Un giro di parole per non pronunciare la parola Suv. Cioè proprio il genere di auto che Bugatti ora sembra sul punto di deliberare. Sempre Winkelmann, pochi giorni fa, ad Automotive Magazine: "In cantiere un Suv ultra-lusso a tre porte. Lo stile è già definito, alcuni potenziali clienti lo hanno visto. Ed è loro piaciuto". Altri dubbi, ora?

ELETTRO-BUGATTI Le indiscrezioni parlano in particolare di un esclusivo sport utility a propulsione elettrica per il quale Bugatti chiederebbe in prestito la piattaforma tecnica alla croata Rimac, che nelle supercar emission free è tra le più forti al mondo. E che in qualche modo è parte della galassia Volkswagen (Porsche ha di recente acquistato il 10% delle azioni Rimac), il che non guasta. A Mulhouse verrebbero prodotte circa 600 unità l'anno, fascia di prezzo tra i 750.000 euro e i 900.000 euro. Vi proponiamo i suggestivi rendering del designer Sajdin Osmancevic. All'ancora immaginario Suv Bugatti, l'artista accosta il nome Spartacus. Affascinante, ma Spartaco era uno schiavo. Venisse alla luce, il Suv Bugatti sarebbe l'Imperatore.


TAGS: bugatti bugatti chiron bugatti suv luxury suv stephan winkelmann