QUESTO MATRIMONIO NON S'HA DA FARE In questa settimana le indiscrezioni si sono rincorse e facevano presagire il peggio. Sembrava proprio che la Subaru BRZ e la Toyota GT86 non avessero più futuro, con la partnership tra i due costruttori giapponesi interrotta e conseguente blocco della produzione del loro modello condiviso.

APPASSIONATI SUL PIEDE DI GUERRA Una notizia che aveva colto alla sprovvista i tanti appassionati dei due modelli sportivi. Auto gemelle che hanno riscosso grande successo tra il pubblico tanto da creare una nutrita comunità che è solita organizzare raduni e giornate di track day dedicate. L'allarme è stato alto e molti proprietari si sono interrogati sul futuro del proprio modello d'auto preferito. Cerchiamo di fare chiarezza con le dichiarazioni ufficiali dei Brand dopo speculazioni e voci che sembrano davvero essere state molto esagerate rispetto alla realtà de fatti.

DICHIARAZIONI UFFICIALI Il capo della comunicazione di Subaru Nord America, Ron Kiino, al Detroit Auto Show, aveva dichiarato che la BRZ era estremamente importante per il suo contributo positivo a tutto il marchio Subaru anche a dispetto di vendite non eccessive. Tanto da confermare una seconda generazione anche senza la partecipazione, e condivisione diretta, di Toyota. Il "no comment" sui dettagli della next generation di BRZ è stato categorico ma ha indirettamente confermato la sua sicura produzione: "stiamo andando avanti con lo sviluppo di BRZ di seconda generazione, ma non abbiamo ulteriori dettagli in questo momento".

GAZOO RACING Dopo l'indiscrezione di Subaru, che mette al riparo dalla scomparsa della BRZ a listino, come si è comportata Toyota? Parola al Presidente di Toyota, Akio Toyoda, che durante la presentazione della nuova Toyota Supra aveva fatto capire quanto il brand giapponese tenesse alle sue vetture sportive, coinvolgendo direttamente il proprio reparto corse ufficiale Gazoo Racing nello sviluppo dei nuovi modelli di serie. Ma non è tutto: dopo la rinascita di Supra potrebbe essere la volta di una rievocazione anche per MR2, con il riutilizzo di nomi di modelli iconici per Toyota che si dichiara pronta e "impegnata nella produzione di veicoli eccitanti". Anche la Toyota GT86 è stata quindi riconfermata visto che dal 2013 è ambasciatrice diretta della nuova stirpe di auto sportive di Toyota. È proprio il caso di dire che gli appassionati delle due sportive giapponesi possono dormire sonni tranquilli visto l'impegno preso dai due costruttori giapponesi nel voler realizzare a tutti i costi degne eredi ancora più performanti.


TAGS: toyota futuro brz subaru brz gt86 toyota gt86 suabru confermate