Autore:
Marco Congiu

QUESTIONE DI STILE Guai a chiamarla Seat. Cupra è una cosa a parte e sta iniziando a dimostrarlo. Dopo aver lanciato pochi mesi fa la Cupra Ateca, variazione sul tema Seat Ateca con assetto rivisto, parecchi CV in più e allestimento proprietario, la casa hi-performance della galassia Volkswagen è intenzionata a presentare al prossimo Salone di Ginevra un secondo modello, verosimilmente la Terramar di cui vi abbiamo già parlato qui.

SEMPRE RUOTE ALTE Una sorta di continuità con l'Ateca verrà dal fatto che anche la Terramar sarà uno Sport Utility, anche se dalle forme di Coupé, settore che sta prendendo sempre più piede anche tra le vetture con maggior luce da terra.

SOTTO IL COFANO Verosimilmente, il pianale utilizzato dalla nuova Cupra Terramar dovrebbe essere la piattaforma modulare MQB. Questo significa trazione sulle ruote anteriori, in alternativa integrale intelligente, accoppiata ad un motore turbobenzina da 2.0 litri con verosimilmente una potenza superiore agli attuali 300 CV nelle versioni top di gamma. La scelta della trasmissione dovrebbe essere una ed una soltanto: automatica DSG a 7 rapporti. Connettività ed infotainment dovrebbero attingere a piene mani dal know-how del gruppo Volkswagen.

CIAO MAMMA La notizia più importante è, tuttavia, che con la Terramar Cupra si distaccherà da Seat, portando al debutto un'auto dotata di design proprio, senza attingere a piene mani da un modello già a listino della casa di Martorrel impreziosito da pochi ma sapienti tocchi stilistici. Benvenuta Cupra, ci sarà da combattere per ritagliarsi un posto al sole.


TAGS: seat suv cupra Cupra Ateca