Pubblicato il 02/09/20

ROLLS-ROYCE GHOST 2021

Giusto un mese fa scrivevamo che la nuova generazione della piccola di casa Rolls-Royce era alle porte e la Casa inglese non ha tardato a rispondere. Ecco la nuova Rolls-Royce Ghost, completamente rinnovata. La piccola Rolls è in realtà cresciuta rispetto al precedente modello quanto a dimensioni, ma è cambiata anche sotto al vestito...

DIMENSIONI 

Dicevamo che Ghost è la piccola di casa Rolls-Royce, ma in realtà in quest'ultima versione è cresciuta. Metro alla mano la Ghost fa segnare più 89 mm in lunghezza, salendo a quota 5.635 mm, con la larghezza che è invece aumentata di 30 mm: ora Ghost è larga 1.978 mm.

La nuova Rolls-Royce Ghost cresce di 89 mm in lunghezza e 30 mm in larghezza

TELAIO E SOSPENSIONI 

Nuovo anche il telaio in alluminio, la cui tecnologia è ereditata dall'ammiraglia Phantom e dal SUV Cullinan. Sulla Ghost troviamo per la prima volta le quattro ruote sterzanti e, al fine di migliorare la qualità di marcia, anche un nuovo comparto sospensioni, il Planar Suspension System. Si tratta di un'unità di smorzamento a quadrilatero superiore che è posizionato sulle sospensioni anteriori che promette una guida ancor più fluida. Il Planar funziona di pari passo col sistema Flagbearer, che tramite le telecamere monitora la strada e prepara le sospensioni.

MOTORE E PRESTAZIONI

Il motore della nuova Rolls-Royce Ghost è uno solo e si tratta del V12 biturbo da 6,7 litri abbinato ad un cambio automatico a 8 rapporti e trazione integrale. È capace di 571 CV e 850 Nm di coppia e impiega 4,8 secondi nello 0-100 km/h. Per una perfetta distribuzione dei pesi - 50/50 - il motore è stato collocato subito dietro l'asse anteriore.

Gli interni della nuova Rolls-Royce Ghost

COMFORT A BORDO

La nuova Rolls-Royce Ghost ora vanta, oltre alla chiusura automatica delle portiere, anche l'apertura automatica. Tirando la maniglia e rilasciandola la portiera si apre leggermente - così da poter far controllare al passeggero se la strada è sgombra - mentre tirandola ancora la portiera si apre ulteriormente. Al rilascio della maniglia un freno automatico la blocca a quel grado di apertura, mentre tramite un pulsante sulla maniglia della porta esterna è possibile farla richiudere automaticamente. Per mantenere ai massimi livelli il comfort a bordo sono stati utilizzati oltre 100 kg di materiale insonorizzante nelle porte, nel tetto, tra i doppi vetri e in quasi tutta l'architettura della nuova Ghost. Nell'abitacolo troviamo poi due nuove finiture, sviluppate appositamente per la nuova Rolls-Royce. Si tratta di Obsidian Ayous e Dark Amber. Il primo è ispirato alla versatilità di colori della roccia lavica, il secondo integra fini particelle di alluminio nel legno scuro, che percorrono la cabina e sono interrotte dalle bocchette di metallo attraverso le quali filtra l'aria attraverso il MEPS (Micro Environment Purification System), un sistema di purificazione dell'abitacolo da micro inquinamento che monitora tramite software la qualità dell'aria.

IL SUCCESSO

Nei 116 anni di storia del Marchio la Ghost è stata la più apprezzata, sin dalla sua prima apparizione, nel 2009. Riuscirà anche il nuovo modello a trainare le vendite come fece il SUV Cullinan nel 2019? Tempo al tempo...


TAGS: rolls-royce rolls-royce ghost rolls-royce phantom Rolls-Royce Cullinan