Pikes Peak 2022, Ken Block in gara con una Porsche 912 da 1400 cv
Elaborazioni

Hoonipigasus, Ken Block alla Pikes Peak con una monster Porsche


Avatar di Lorenzo Centenari , il 17/05/22

1 mese fa - Della 912 originale, non rimane nulla. Il perché di quella livrea rosa

Della 912 originale, non rimane nulla. Nemmeno il motore, che ora è un 6 cilindri boxer da 1.400 cv. Il perché di quella livrea rosa

In principio, era Porsche 912. Ma dal principio alla fine, almeno del progetto di elaborazione estrema supervisionato da Ken Block, di acqua sotto i ponti (e di vernice) ne è passata. E ora, della povera 912 delle origini non è rimasto che il ricordo. Ora Block, per conquistate per la prima volta in vita una vittoria alla Pikes Peaks (appuntamento a giugno), ha a sua disposizione un mostro. Da 1.400 cv e dal provocatorio colorito rosa. Si chiama Hoonipigasus: saprà volare?

Hoonipigasus, l'arma di Ken Block per la Pikes Peak 2022 Hoonipigasus, l'arma di Ken Block per la Pikes Peak 2022

METAMORFOSI La base di partenza, una Porsche 912 a quattro cilindri (versione economica di Porsche 911 degli anni '60), è stata radicalmente modificata per la celebre cronoscalata dalla Hoonigan Racing di Ken Block e dallo specialista Porsche BBi Autosport, che a Pikes Peak ha negli anni ottenuto diverse vittorie di classe. Dopo quasi un decennio di lavorazione (!), l'auto è stata completamente stravolta: gli enormi splitter e alettone posteriori, ruote posteriori riposizionate indietro e in fuori, soprattutto niente paraurti posteriore, così puoi sbirciare sin sotto il vestito. E ne vale la pena.

Hoonipigasus, un mostro da 1.400 cv (e soli 1.000 kg) Hoonipigasus, un mostro da 1.400 cv (e soli 1.000 kg)

ARMA LETALE Hoonipigasus armata di flat six biturbo da 4,0 litri montato in posizione centrale da circa 1.400 cv di potenza da inviare a tutte e quattro le ruote: nonostante ciò, l'auto pesa solo 1.000 kg. Il tunnel di trasmissione corre dall'altezza delle spalle fino all'assale anteriore per abbassare il baricentro, mentre le sospensioni GPS regolabili alzano e abbassano il telaio per adattarsi a parti specifiche della salita.

VEDI ANCHE



Porsche 917 ''Pink Pig'' (1971) Porsche 917 ''Pink Pig'' (1971)

MAIALINO Disegnata dallo street artist Trouble Andrew, l'eccentrica livrea rosa brillante rende omaggio alla Porsche 917/20 che corse alla 24 Ore di Le Mans del 1971 con una celebre carrozzeria raffigurante tagli di carne di macellaio, guadagnandosi il soprannome ''Pink Pig''. Chissà se porterà fortuna a Ken, che alla Pikes Peak Hill Climb non ha mai vinto l'assoluta.

Pikes Peak 2022: Ken Block punta al successo assoluto Pikes Peak 2022: Ken Block punta al successo assoluto

PRESS ROOM ''La Pikes Peak è uno dei grandi motivi per cui sono un pilota di rally'', afferma Block. “L'elenco dei piloti che hanno corso e vinto questa cronoscalata include molti dei miei eroi: Walter Röhrl, Ari Vatanen, Michèle Mouton, Sébastien Loeb e Rod Millen, solo per citarne alcuni. ''Ho sempre desiderato avere la possibilità di correre Pikes Peak al massimo livello e competere per una vittoria assoluta: grazie al nostro team e a BBi Autosport, autori di questa fantastica Porsche, abbiamo buone possibilità''.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 17/05/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox