Autore:
Lorenzo Centenari

HIGHLANDER Può essere scambiato per un Suv compatto qualsiasi, in realtà l'eterna Suzuki Vitara (prima edizione nel 1988) una caratteristica unica la possiede: nella sua categoria, è infatti la sola a proporre la trazione integrale sull'intera gamma, a prescindere da motorizzazione, trasmissione o allestimento. Vitara conserva insomma il dna fuoristradistico degli esordi, emergendo dal gruppone di crossover a trazione singola, e a quanto pare, tenendosi stretta la sua nicchia di fedeli appassionati. Quale versione scegliere? Passiamo al "body scanner" tutte le possibili combinazioni.

FACELIFT  L'odierna generazione di Vitara risale al 2015, ma dal 2019 è in vendita il restyling di metà carriera. Il prodotto top di gamma di Suzuki è oggi più moderno nel design, ma anche più evoluto sottopelle. Nuova la griglia cromata a listelli verticali, nuovi i gruppi ottici a Led anteriori e posteriori. Nuova, infine, la tavolozza colori. All'interno, maggiore qualità dei materiali e nuovo quadro strumenti a colori MyDrive da 4,2 pollici. 

MOTORI Annusando la minaccia dei divieti e registrando un calo vendite sensibile, Suzuki Vitara 2019 scarta i propulsori diesel e si concentra sulla tecnologia turbo benzina. La scelta è perciò tra il 3 cilindri 1.0 Boosterjet da 112 cv e il maggiore 4 cilindri 1.4 Boosterjet da 140 cv, più potente e soprattutto più ricco di coppia (220 Nm tra i 1.500 e i 4.000 giri/minuto). Dal canto suo, il "mille" è più economico ed ecologico: consumi di soli 5,3 l/100 km, emissioni di CO2 a 121 g/km.

TRAZIONE Mentre in formato 1.0 Boosterjet Suzuki Vitara può essere ordinata sia a trazione anteriore 2WD, sia a trazione integrale 4WD All Grip, l'upgrade di cilindrata 1,4 litri esiste esclusivamente a quattro ruote motrici. Su potenza ed aderenza in ogni situazione, un'icona del fuoristrada come il samurai giapponese non si risparmia.

TRASMISSIONI La motorizzazione 1.0 Boosterjet è associata di serie a cambio manuale a 5 marce, il 1.4 Boosterjet a un cambio meccanico invece a 6 rapporti. La trasmissione automatica a 6 marce è un optional disponibile su qualunque versione di Vitara, mentre sul 1.4 in allestimento StarView è parte della dotazione standard.

ALLESTIMENTI Triplice l'offerta di configurazione interna. L'entry level Cool (solo per 1.0 Boosterjet) offre di serie alzacristalli elettrici anteriori e posteriori, clima automatico, impianto hi-fi con touch screeen da 7 pollici, connessione Bluetooth e comandi al volante, predisposizione Apple CarPlay e Android Auto, presa Usb, e come assistenti di guida, cruise control, retrocamera e Hill Assist. Il livello StarView aggiunge navigatore, cruise control adattivo, accesso ed avviamento senza chiave, sensori di parcheggio anteriori e posteriori. Vitara Top (solo su 1.4 Boosterjet) è infine completo anche di numerosi ADAS come frenata automatica di emergenza, assistenza al mantenimento di corsia, monitoraggio grado di attenzione del guidatore, riconoscimento segnali stradali.

PREZZI Il listino parte da 20.980 euro (1.0 Boosterjet 2WD Cool manuale) e chiude a quota 29.420 euro per la 1.4 Boosterjet 4WD Starview automatica. Per il motore da 1,4 litri, la spesa può comunque limitarsi a 24.420 euro (allestimento Top manuale) 1.500 euro il prezzo per la trasmissione automatica. Su Vitara 2019 è attiva anche a maggio una promozione che consente, in caso di permuta o rottamazione, di acquistare il 1.0 Bosterjet a 17.900 euro (Cool 2WD) o a 20.900 euro (StarView 4WD). Vitara 1.4 GPL? Per il kit aftermarket BRC, prezzo di 1.800 euro.


TAGS: suzuki suv suzuki all grip guida all'acquisto suzuki vitara 2019