Pubblicato il 25/05/20

LUNGA ATTESA Ci sono voluti quasi 10 anni da quando, nel lontano 2011, fu annunciata. Parliamo della SSC Tuatara, hypercar americana della stessa specie extraterrestre di Aston Martin Valkyrie e Lotus Evija, giusto per citare le ultime apparse sulle nostre pagine. Scopriamo la creatura della Shelby SuperCars tramite il video.

BIGLIETTO DA VISITA Motore V8 twin-turbo da 5.9 litri, potenza di 1.750 CV, cambio robotizzato a 7 rapporti. Velocità massima di circa 480 km/h (le famose 300 miglia orarie). Prezzo? Esclusivo, come le specifiche: 2 milioni di dollari (oltre 1,8 milioni di euro), per una tiratura di soli 100 esemplari.

APRITI SESAMO Dai suoi numeri da attacco di panico, alle immagini dinamiche: nel video, la Tuatara si mostra per la prima volta da vicino. Entrando in abitacolo, al quale si accede grazie all'apertura a ''lama di coltello'' delle portiere, ecco i due sedili a guscio, un volante in stile monoposto dietro al quale trova spazio il quadro strumenti digitale e, al centro della plancia, un grosso schermo touch in posizione verticale. Proprio il display a sfioramento è l'interfaccia dalla quale apprendiamo del funzionamento delle sospensioni elettroniche, le quali, una volta settato il programma Track, abbassano l'altezza della vettura ai minimi storici. Tutto molto bello, ora ci auguriamo di sentirla presto anche ''cantare''. Magari, mentre cerca di insidiare il record di auto più veloce al mondo (490 km/h) di Bugatti Chiron...


TAGS: supercar hypercar SSC Tuatara