Pubblicato il 14/01/2020 ore 12:15

PROSEGUONO I COLLAUDI Presentata in versione concept al Motor Show di Ginevra 2019 e poi in una veste quasi definitiva in occasione del Salone dell’Auto di Francoforte lo scorso settembre, la nuova 100% elettrica spagnola Seat el-Born procede a passo spedito verso il suo lancio commerciale, che avverrà nel corso del 2020. Il muletto era stato già intercettato qualche mese fa, ma oggi abbiamo nuove foto spia catturate sulle nevi del Circolo Polare Artico che ci confermano il progredire serrato dei collaudi per rispettare i tempi di produzione. Le proporzioni e lo stile da berlina di medie dimensioni che abbiamo conosciuto durante le rassegne dedicate al pubblico, restano inalterate pur sotto la pesante camuffatura.

Nuova Seat el-Born 2020: i muletti sulle nevi del Circolo Polare Artico

PIATTFORMA CONDIVISA MEB La macchina di casa Seat è sviluppata sulla piattaforma MEB di Volkswagen, che sarà sfruttata per numerosi altri modelli in arrivo nei prossimi anni. Infatti, il costruttore tedesco utilizzerà MEB per tutta la sua gamma di marchi e ci ha recentemente mostrato il primo esempio di questa grande famiglia, la ID.3. Il secondo modello realizzato sulla piattaforma condivisa sarà proprio la SEAT el-Born che vediamo nelle immagini e che sarà costruita nello stabilimento di Zwickau in Germania.

Nuova Seat el-Born 2020: avrà una batteria da 62 kWh e potenza di 204 CV

STILE AERODINAMICO E GRANDE AUTONOMIA  El-Born è stata sviluppata per massimizzare l'autonomia, a partire dal design, che è studiato per migliorare l’aerodinamica. Per esempio, non c’è una calandra intesa nel senso classico, la presa d'aria di raffreddamento è posizionata più in basso nella zona anteriore e il prototipo incorpora dei profili aerodinamici per migliorare il passaggio dei flussi d’aria. La el-Born monterà un pacco batterie da 62 kWh con sufficiente energia elettrica per assicurare un’autonomia fino a 420 km, come da test condotti sul ciclo di prova WLTP. Utilizzando un sistema di ricarica da 100 kW, la batteria può fare il pieno di elettroni in un tempo stimato di 47 minuti, mentre con una wallbox da 7,4 kW serviranno oltre 8 ore e con una presa domestica da 2,7 kW circa 20 ore L’energia alimenterà un motore elettrico capace di erogare 204 CV, abbastanza per far sì che la el-Born possa accelerare da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi. Per quanto riguarda i sistemi di assistenza alla guida, rumors dalla Spagna lasciano presagire che l’elettrica spagnola si allineerà al livello 2, cioè il massimo attualmente disponibile e in regola con le leggi della Comunità Europea.


TAGS: seat seat el born seat el born 2020 nuova seat el born seat el born elettrica