Pubblicato il 26/11/20

IL MOTORSPORT NEL DNA La nuova Porsche 911 GT3 l’abbiamo vista girare al ‘Ring poche settimane fa, praticamente nella sua veste definitiva. Un piacere per gli occhi di tutti gli amanti delle sportive Porsche e del motorsport stesso. Gli appassionati sembrano avere un feeling particolare con ogni nuovo modello della Casa di Zuffenhausen, ma al tempo stesso esprimono opinioni e suggerimenti che dalla Germania vengono recepiti e valutati attentamente, molto attentamente. Quindi, cosa porterà ai suoi fortunati proprietari la nuova sportiva Porsche? Innanzitutto, dalle immagini scattate durante i test in pista dei muletti privi di mimetizzazione si può notare un bel frontale più pulito che mai, con una presa d'aria inferiore molto ampia. L'ala posteriore è montata con i supporti di sostegno verso l’alto; una soluzione che pare fornisca un vantaggio aerodinamico rispetto a un'ala montata in modo convenzionale.

Porsche 911 GT3 2021: i test in pista della sportiva tedesca

ADESSO TUTTO SOTTO CONTROLLO Appena in abitacolo, il colpo d’occhio è tutto per il quadro strumenti, che risolve una delle principali critiche alla 911 di ultima generazione con gli indicatori esterni nascosti dietro il volante. La GT3 dispone di una modalità GT specifica che colloca tutte le informazioni più importanti direttamente a sinistra e a destra del contagiri analogico centrale.

MOTORE E CAMBIO ALLO STATO DELL’ARTE Tuttavia, le notizie migliori arrivano dal powertrain, il flat-six aspirato da 4,0 litri rappresenta un ulteriore passo avanti rispetto alla precedente 911 GT3. La reattività e l'esuberanza del motore sono straordinarie, per non parlare della sua potenza, nell’ordine di oltre 500 cavalli, con la zona rossa che sembra in cima all’Everest tanto è in alto a 9.000 giri/min. Il motore è accoppiato a un cambio manuale a sei marce, questa è un’altra soluzione che sicuramente piacerà di più rispetto al cambio manuale a sette marce della 992 standard, oppure al cambio automatico PDK a doppia frizione, sempre a sette rapporti. E questa è un'ulteriore conferma che in Porsche danno seguito alle indicazioni dei loro clienti. Il team di sviluppo della GT3 li ha ascoltati molto attentamente, lavorando su un cambio meccanico preciso e affidabile.

Porsche 911 GT3: i supporti ''al contrario'' dell'ala posteriore

MARCE AL CONTRARIO? NON PER LA PISTA Inoltre, il selettore delle marce presenta una griglia che permette di inserire i rapporti come in una macchina da corsa: si deve spingere per scalare e tirare per salire di marcia. L’asse anteriore con sospensioni multilink è stato ottimizzato traendo ispirazione dal motorsport e non ci sono supporti motore controllati elettronicamente sulla 911 GT3 2021 poiché sono stati ritenuti non necessari, esattamente come il peso extra che avrebbero aggiunto. Nel frattempo, in Porsche si sta già lavorando su altre varianti della 911. Rumors indicano che potrebbe arrivare una GT3 meno estrema, con cambio PDK e possiamo tranquillamente presumere che non passerà molto tempo prima di vedere una GT3 RS, quella Rennsport che alzerà ancora di più l’asticella delle performances.


TAGS: porsche porsche 911 gt3 Porsche 911 GT3 2021 nuova 911 gt3 911 flat-six