Pubblicato il 07/04/20

SOTTOZERO Quello che vedete in foto è il prototipo di nuova Citroen C4 Cactus. Le immagini arrivano direttamente dalla fredda Scandinavia, dove il Costruttore francese sta ultimando i test di collaudo del suo nuovo urban crossover. Citroen C4 Cactus è un progetto che risale a diversi anni fa: in origine Citroen C4 era una compatta di segmento C pensata per rivaleggiare con Volkswagen Golf, ma il suo successo altalenante portò la Double Chevron a ripensarne il progetto e a trasformarla, nel febbraio del 2014, da classica hatchback a SUV compatto da città. Nel 2018 è stato svelato il facelift, ma la vera rivoluzione è prevista per la fine del 2020.

COME CAMBIA? Sebbene le decalcomanie nascondano gran parte della carrozzeria di nuova Citroen C4 Cactus, a un primo sguardo si intuisce che il design è notevolmente cambiato. Le forme sono più razionali e nel complesso sembrano un po' meno appariscenti rispetto a quelle della precedente generazione. La principale differenza rispetto al facelift 2018 sta però al posteriore. Nonostante indiscrezioni suggeriscano che il nuovo modello sia leggermente più lungo, il suo tettuccio sembra più corto e spiovente e la parte finale termina in un codino piccolo e affusolato, che ricorda da vicino quello dei SUV coupé. Una vera e propria metamorfosi!

Nuova Citroen C4 Cactus: vista laterale

SOTTO IL COFANO Nuova C4 Cactus si basa sulla piattaforma CMP del Gruppo PSA, la stessa che montano Peugeot 2008 e DS3 Crossback. Questa architettura modulare consente massima libertà di scelta in termini di propulsione, dal momento che il pianale è in grado di ospitare motori benzina, Diesel, ibridi o elettrici. Con queste premesse è altamente probabile che il muletto che si aggira sulle strade innevate della Scandinavia sia una versione plug-in hybrid. Nuova Citroen C4 Cactus dovrebbe debuttare verso la fine del 2020, Coronavirus permettendo…


TAGS: citroën citroën c4 cactus Citroen C4 Cactus 2020