Pubblicato il 22/01/2020 ore 09:40

ADDIO ANNUNCIATO La piccola crossover C4 Cactus è uscita nel 2014 ed è stata rinfrescata nell’estetica un paio di anni fa. Quello pizzicato a scorrazzare per le strade innevate del Nord Europa è il modello che ne prenderà il posto e che, come avevamo già anticipato lo scorso giugno, abbandona le linee audaci di quello attuale per adeguarsi alle richieste del mercato, che prediligono una crossover più sportiva.

INSEGUENDO LA MODA Il responsabile prodotto di Citroen, Xavier Peugeot (che non è mai stato un grande fan della C4), in una recente intervista ha dichiarato che il nuovo modello non avrà la denominazione Cactus. Il design, a dispetto delle dichiarazioni ufficiali che parlano di un look “non convenzionale, nella tradizione Citroen”, appare molto meno originale della macchina di cui prende il posto, allineandosi a quanto già visto altrove, Xceed e Q3 Sportback in primis, ossia una crossover compatta con il tetto che segue un andamento discendente da coupé, senza sacrificare l’abitabilità (almeno per i posti davanti).

L'erede della C4 Cactus potrebbe arrivare nel 2021

TERMICO, IBRIDO O ELETTRICO? La nuova macchina sarà basata su una versione modificata della piattaforma CMP già utilizzata da altri modelli del gruppo PSA, 208 e Corsa in primis, ma anche 2008 e DS3 Crossback. Concepita per ospitare motori a benzina e a gasolio, supporta anche soluzioni ibride e completamente elettriche. L’assenza di tubi di scarico, nell’esemplare fotografato in queste immagini, potrebbe prefigurare una possibile variante completamente a batteria.

MOTORI E DATE DI ARRIVO Per quanto riguarda i motori, facile prevedere che il successore della C4 Cactus possa montare il piccolo 1.2 litri PureTech, anche in versione ibrida. La presentazione del nuovo modello dovrebbe arrivare già nel corso dell’anno, mentre per l’arrivo nelle concessionarie toccherà aspettare il 2021.


TAGS: foto spia citroën c4 cactus