Autore:
Massimo Grassi

COME TU LA VUOI C’è tanta attesa nei confronti della nuova BMW M5, la versione ad alte prestazioni della berlina bavarese. Quanti cavalli avrà? Come sarà la caratterizzazione estetica? E soprattutto: sarà davvero a trazione integrale? Oggi arriva la risposta a quest’ultima domanda, ed è affermativa: si, la BMW M5 avrà la trazione integrale. Fermi tutti però: sarà una trazione particolare e permetterà anche di viaggiare spinti unicamente dall’asse posteriore. Così come dovrebbe essere su ogni auto sportiva. Come sarà possibile? La risposta ha un nome: M xDrive.

LA TRAZIONE DELLE MERAVIGLIE A parlarci del nuovo sistema di trazione che muoverà la nuova BMW M5 è la stessa Casa di Monaco e lo fa con toni entusiastici (e, lo ammetto, entusiasmanti). Ma come funziona di preciso la trazione M xDrive? È presto detto: al centro di tutto c’è una centralina intelligente grazie alla quale il guidatore potrà scegliere il tipo di trazione che più lo aggrada: 4WD, 4WD Sport o 2WD. Ci sono poi altrettante modalità di settaggio per il DSC: On, MDM ed Off. Al posteriore c’è poi un nuovo differenziale attivo M il cui compito è quello di gestire la coppia tra le due ruote posteriori.

PARTE INTEGRALE All’accensione la nuova BMW M5 ci accoglierà con la trazione integrale in modalità normale e il DSC acceso. In questo modo la Serie 5 al nandrolone offre comunque il tipico piacere di guida delle auto firmate Motorsport, ma senza tutta la loro esuberanza. Non vi basta? Ok: allora basta selezionare la modalità MDM (M Dynamic Mode) per il DSC e la trazione 4WD Sport: il posteriore ora è un po’ più libero di svirgolare e si alza l’asticella del divertimento. Dai, lo so perfettamente che se foste a bordo della nuova BMW M5 saltereste a piè pari queste modalità.

LO SPIRITO DELLA M DSC off: così la BMW M5 inizia a fare ancora più sul serio. In questo caso potete comunque scegliere tra i 3 tipi di trazione: 4WD, 4WD Sport e 2WD. In quest’ultima modalità la nuova M5 tira fuori gli artigli e incarna alla perfezione il classico animo Motorsport cui siamo abituati.

E LA POTENZA? Parlando della nuova trazione M xDrive BMW si è sbottonata anche parlando del motore che muoverà la nuova BMW M5. Come già si ipotizzava sotto il cofano ci sarà il classico V8 TwinPower Turbo di 4,4 litri opportunamente aggiornato per dare ancora più potenza. Ma quanti cavalli avrà di preciso la sesta generazione della M5? Chissà: voci di corridoio dicono 600 o più. Per ora di ufficiale non si sa nulla e con ogni probabilità ne sapremo di più a ridosso del Salone di Francoforte 2017. Sul cambio invece non ci sono dubbi: niente manuale nè doppia frizione, ma uno Steptronic M a 8 rapporti.

 


TAGS: bmw xdrive nuova bmw m5