Autore:
Giulio Scrinzi

SETTANTA CANDELINE Esattamente settant'anni fa, per la precisione nel 1947, Nissan lanciò il suo primo veicolo full electric: si trattava della quattro posti chiamata Tama, disponibile in versione autovettura o van e con un'autonomia di 65 km. Da allora, l'azienda nipponica ha maturato una grande esperienza nel campo delle tecnologie a zero emissioni, introducendo sul mercato nel 2010 la prima macchina completamente “green” per il mercato di massa, quella Nissan Leaf che esordirà con la seconda generazione il prossimo 6 settembre.

ELECTRIC SPEED Nissan, però, non è solo impegnata nella produzione di autovetture per il mercato consumer: grazie alla sua divisione corse Nismo, infatti, è attiva anche nel mondo del motorsport, per il quale ha creato un prototipo da corsa 100% elettrico chiamato BladeGlider. Progettato in collaborazione con la Williams Advanced Engineering per dimostrare le potenzialità dinamiche e le performance della trazione 100% elettrica, ha esordito recentemente al Festival of Speed di Goodwood con al volante il pilota Nismo Lucas Ordóñez, partecipando alla cronoscalata nelle giornate di venerdì e sabato.

IL COMMENTO DI LUCAS A tal proposito, sentiamo il giudizio del nuovo BladeGlider direttamente da Lucas Ordóñez, vincitore del GT Academy e oggi pilota professionista Nismo. “Guidare il prototipo BladeGlider sul circuito di Goodwood è stata un'esperienza fantastica: è un'auto esaltante e dispone di tantissima coppia fin dalla partenza. È velocissima in curva e su una pista come questa... è puro divertimento!”.  


TAGS: nissan nissan leaf goodwood festival of speed nismo nissan bladeglider