Pubblicato il 11/02/2020 ore 10:20

ANCORA PICKUP ELETTRICI La moda dei pickup elettrici, inaugurata dal Cybertruck di Tesla e proseguita con l’Hummer, non sembra volersi arrestare. L’ultimo arrivato è il Badger, presentato qualche giorno fa dalla startup americana Nikola, che si pone come diretta concorrente di Tesla di Elon Musk. Sembra uno scherzo, ma non lo è.

TESLA, CHI ERA COSTUI? Nikola Tesla è infatti il nome completo dell’inventore, fisico e ingegnere serbo che è da molti considerato l’uomo che - tra le altre cose - ha inventato i motori elettrici. Curioso, al limite del ridicolo, che due società impegnate nello sviluppo e produzione di auto elettriche prendano da lui sia il nome che il cognome. Come che sia, il pickup Nikola Badger sarà presentato ufficialmente il prossimo settembre, ma già oggi sono arrivate le prime, impressionanti specifiche.

Nikola Badger: visuale di 3/4 posteriore

GRANDE... Le dimensioni sono tipicamente USA: lungo 5,9 metri, largo 2,16 e alto 1,85 metri, ha un look aggressivo e molto fuoristradistico, con vistose protezioni sulla carrozzeria e un muso particolarmente “cattivo”. Ancora, catturano lo sguardo le maniglie a scomparsa, le telecamere al posto degli specchietti e le luci a LED sui passaruota. 

TECNOLOGICO... All’interno, come si vede nei bozzetti pubblicati da Nikola (non ci sono ancora foto ufficiali), spicca il volante dalla forma piuttosto ricercata e l’enorme schermo centrale che sembra ripreso dalle Tesla, anche se posizionato in orizzontale. Ancora, ai lati dell’abitacolo si notano i monitor che mostrano le immagini delle telecamere esterne che fungono da specchietti retrovisori.

Nikola Badger: un bozzetto degli interni

AUTONOMO... Due le versioni previste del Badger: una elettrica con batteria agli ioni di litio da 160 kWh e 480 chilometri di autonomia; una con celle a combustibile con autonomia di 966 km, un dato impressionante, dovuto al fatto che oltre al motore a idrogeno ne monterà anche uno elettrico. Sarà possibile cambiare alimentazione in qualsiasi momento premendo un tasto nell’abitacolo. 

... E POTENTISSIMO Ancor più impressionanti, però, sono le specifiche tecniche comunicate: potenza massima di 906 CV (ma con un’erogazione costante di 455 CV), e la coppia monstre di 1.329 Nm. Trattandosi di un mezzo da lavoro, Nikola ci tiene a far sapere che il Badger è in grado di trainare fino a tre tonnellate e mezzo, e di “alimentare un cantiere per 12 ore senza necessità di un generatore esterno”, grazie alla presa di corrente a 15 kW integrata. Ah, se poi vi interessa la velocità pura, il Badger è in grado di schizzare da 0 a 100 km/h in 2,9 secondi. La produzione dovrebbe iniziare nel terzo trimestre del 2021. Ancora nessuna notizia sui prezzi.


TAGS: tesla cybertruck pickup elettrico nikola badger