Anteprima:

Mercedes Classe S 2005


Avatar di Mario Cornicchia , il 20/06/05

16 anni fa - Stile pulito ma non troppo.

Stile pulito ma non troppo, forse è stato questo il capitolato imposto ai designer Mercedes-Benz per la nuova Classe S. Il disegno di base è senza fronzoli, con linee tese anche per i fari che perdono la forma da mascherina della Banda Bassotti presente su tutte le ultime creature con la Stella a Tre Punte. Anche le fiancate sono tese, con l'unico vezzo della cornice sporgente nella parte bassa, come le ammiraglie di un tempo.

AVANZI DI MAYBACH Pulita e veloce è anche la linea del tetto e l'aumento delle dimensioni (33/43 millimetri in lunghezza, 16 in larghezza e 29 in altezza) non si avverte, forse grazie anche all'aumento del passo di 70/80 millimetri a seconda delle versioni, corta da 507 centimetri e lunga da 520. Ma... Forse avanzavano dei pezzi della Maybach e in coda spuntano luci verticali già viste e il coperchio del bagagliaio appoggiato come quello di una Rolls-Royce Phantom (forse per guadagnare 60 litri in più di capacità).

UNA VIA DI MEZZO

Ah, è vero, alle Mercedes bisogna aggiungere una nota sportiva, devono essersi detti le matite del Centro Stile all'ultimo minuto, prima di presentare la maquette ai piani alti. Ed ecco spuntare parafanghi allargati che rubano il lavoro ai preparatori tedeschi che più larghi di così fanno fatica a farli. Un bel progetto, che per paura di passare inosservato si veste un po' sportivo e un po' barocco per far contenti tutti, clienti del Medio Oriente inclusi.

INTERNI BAVARESI Pulito e senza fronzoli rimane, invece, lo stile dell'abitacolo

. Anche se mi sembra di aver già visto qualche dettaglio nella disposizione dei comandi... Una grande palpebra che tiene all'ombra gli strumenti circolari e un grande visore a colori per il Gps (con hard-disk) e i menu di controllo, un comando a pomello sul tunnel, una fila minimalista di pulsanti sulla consolle centrale, leva del cambio automatico al volante... Forse mi sbaglio, per un attimo ho pensato a una BMW...

L'ORA DEL NONNO

Anche se decisamente ispirato nell'impostazione alla rivale di Monaco (per fortuna l'ispirazione si limita all'abitacolo...), l'abitacolo è più spazioso rispetto alla Esse che sta per andare in pensione dopo appena sette anni di onorato servizio e lo stile è decisamente sobrio ed elegante. Va dato atto a Mercedes di aver finalmente abbandonato la classica impostazione poco ergonomica fatta di comandi sparsi ovunque sulla plancia e sulla consolle centrale in favore di una distribuzione più razionale e del Comand (Cockpit Management and Data System) e del suo Controller a pomello. L'unico tocco fuori luogo è l'orologio del nonno montato al centro della plancia: ma che c'azzecca? si chiederebbe un ex-PM passato alla politica.

DISTRONICA

Se sull'ergonomia Mercedes si dimostra a rimorchio e non innovativa, per la Classe S propone nuovi dispositivi, orientati soprattutto alla sicurezza. Se la Classe S uscente era al suo lancio nel 1998 la prima auto con il cruise control dotato di radar e in grado di adattare al velocità alle condizioni di traffico, ora la nuova Classe S ne propone un ulteriore sviluppo: il Distronic diventa Plus ed è attivo da 0 a 200km/h, capace di arrivare ad arrestare completamente la Esse per ripartire quando il traffico riprende a scorrere.

MULTICONTOUR

Anche il Brake Assist si aggiorna e diventa Plus: quando si accorge che un impatto è imminente e il pilota non frena o frena troppo poco, in una frazione di secondo calcola la frenata migliore e la mette in pratica, facendo lampeggiare anche le luci di stop se la frenata è di emergenza. Al Brake Assist Plus è abbinato il sistema Pre-Safe, una specie di sfera di cristallo della sicurezza in grado di riconoscere situazioni pericolose e di reagire chiudendo i vetri, tendendo le cinture di sicurezza e gonfiando le imbottiture dei sedili Multicontour, se montati.

VISIONI NOTTURNE

Ora, anche per la Classe S sono disponibili i sedili riscaldati e ventilati Multicontour, e i sedili Dynamic Multicontour che, oltre ad adattare le regolazioni del sedile al tipo di guida e di strada, gonfiano alternativamente le camere d'aria integrate nello schienale per un massaggio dorsale on-the-road. Già visto su altre auto ma inedito per Mercedes-Benz è il sistema di visione notturna a infrarossi che ricostruisce l'immagine avvolta dal buio sul cruscotto, aumentando la profondità di visione di 150 metri rispetto alla visuale offerta dai fari anabbaglianti.

I MAGNIFICI QUATTRO

Per la meccanica, tre dei quattro motori previsti per la Classe S sono riveduti e corretti mentre nuovo è il diesel 320 V6 CDI con filtro antiparticolato di serie. Ecco la gamma completa: le V8 S 350 con 272 cv e S 500 con 388 cv, disponibili dal lancio previsto per il prossimo autunno; S 320 CDI con 231 cv e la V12 S 600 con 517 cv dall'inizio del 2006. Per tutte, cambio automatico a sette rapporti 7G-Tronic e sospensioni pneumatiche Airmatic, con regolazione Comfort o taratura Sport che oltre i 120 km/h abbassa l'assetto di 20 millimetri. Optional, di serie per la S600, l'Active Body Control con regolazione continua attiva dell'assetto.
Pubblicato da M.A. Corniche, 20/06/2005
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox