Concept Car

Mazda MX-5 Yusho


Avatar Redazionale , il 04/06/12

9 anni fa - Presentata la versione bombardata della MX-5

All’AMI Motor Show di Lipsia debutta la Mazda MX-5 Yusho. Grazie a particolari cure, la piccola Miata è ora capace di 240 cv per 240 km/h.

Benvenuto nello Speciale MAZDA MX-5 25TH ANNIVERSARY MOVIE, composto da 13 articoli. Seleziona gli articoli di tuo interesse cliccando il sommario MAZDA MX-5 25TH ANNIVERSARY MOVIE qui sopra, oppure scorri a fondo pagina la panoramica illustrata dell'intero speciale!

SELF CONTROL Chi ce l’ha, o l’ha avuta, lo sa. La due posti di Hiroshima è sempre stata un’auto dannatamente equilibrata, in grado di regalare del sano divertimento alla guida grazie a un telaio rigido, trazione posteriore e peso contenuto. Nel corso degli anni però il peso è aumentato notevolmente, e mentre la prima, tanto amata NA fermava l’ago della bilancia ampiamente sotto i 1.000 kg, l’ultima versione dell’MX-5 li sfonda alla grande. E alla fine la MX-5 NC (la versione attualmente in produzione), che pure è un'auto divertente ed equilibrata, ha sempre sofferto di carenza di cavalleria. Sarà per questo che i tecnici giapponesi hanno interpellato la Cosworth per la Mazda MX-5 Yusho?

AMICO FIDATO Proprio la Cosworth infatti si è presa la briga di aumentare le prestazioni della Mazda MX-5 Yusho, versione al chili della mazdina scoperta. Saltando i preliminari, ecco quel che è successo: i tecnici della Casa inglese le hanno trapiantato un bel compressore volumetrico, dei pistoni forgiati e uno scarico ad hoc; il risultato sono 240 cv (+80 rispetto alla NC base) e 274 Nm (+86) che, tradotti in prestazioni, dovrebbero consentire alla Miata di raggiungere i 240 km/h e accelerare da 0 a 100 km/h in 6 s e spicci.

VEDI ANCHE



ABITO ADATTO Anche l’occhio, si sa, vuole la sua parte, e nemmeno da questo punto di vista la Mazda MX-5 Yusho tradisce le attese. Per l’occasione, infatti, la due posti di Hiroshima indossa una tinta color bianco opaco, specifica per questo modello, e monta un diffusore d’aria posteriore in carbonio che integra i due terminali di scarico. Altre primizie come i cerchi da 17” gommati Toyo R888, sedili Recaro e volante in tessuto antiscivolo (come quelli utilizzati in gara, per intenderci) sono l’ultima pennellata di un quadro d’autore.

QUANDO CI VEDIAMO? Purtroppo, nulla è trapelato sulla possibile produzione in serie (magari limitata) della Mazda MX-5 Yusho. D’altronde, il compressore Cosworth non è una novità per chi bazzica i paddock delle piste, ma installato dalla stessa Casa madre, quella sì che sarebbe una bella sorpresa. Attendiamo con fervore eventuali aggiornamenti.


Pubblicato da Alessandro Codognesi, 04/06/2012
Gallery
Mazda MX-5 25th Anniversary Movie
Logo MotorBox