Pubblicato il 09/03/21

ULTIMI PASSI PRIMA DI VEDERLA SU STRADA Maserati si è finalmente messa al passo coi tempi impegnando risorse nell'elettrificazione di tutta la sua gamma entro i prossimi cinque anni, ma la Casa italiana sta terminando lo sviluppo anche di un motore convenzionale che equipaggerà la supercar MC20, modello high performance che ha lasciato entusiasti pubblico e addetti ai lavori. Ebbene, i suoi test su strada e in pista non sono un segreto, l’abbiamo vista sia in veste di prototipo sia definitiva e mentre le prove vanno avanti per mettere a punto gli ultimi dettagli tecnici, un esemplare è stato pizzicato anche sul circuito di prova della Ferrari a Fiorano.

Nuova Maserati MC20: il frontale aggressivo della supercar del Tridente

LE PROVE AL CALDO DEL SUD AFRICA Tuttavia, se è importante sottoporre i modelli pre-produzione a severi test dinamici nel clima temperato europeo, la sportiva del Tridente deve anche essere in grado di sopportare il caldo delle regioni più estreme. Ecco perché l'MC20, oggi, è anche in Sud Africa per i test in condizioni di temperature elevate. Il giornalista sudafricano Jacob Moshokoa ha scattato la foto che vedete in apertura di questo servizio. Si tratta di una MC20 durante una pausa delle prove a Upington, una delle regioni più calde di quella zona. Come indica l'adesivo sul paraurti posteriore, questo è un prototipo che ha ottenuto il permesso di effettuare dei test ad alta velocità e con temperatura ambiente molto elevata e la regione di Upington, essendo un'area particolarmente arida del paese è il luogo ideale per mettere sotto stress la macchina. Questa zona, infatti, è spesso utilizzata dai costruttori per questo tipo di analisi e sviluppo prodotto, con BMW e il Gruppo VW che fanno regolarmente test su tutti i loro veicoli.

Nuova Maserati MC20: un prototipo durante i collaudi in pista

PROGETTO AMBIZIOSO NULLA LASCIATO AL CASO Contemporaneamente, mentre questo modello corre ad alta velocità nel caldo del Sud Africa, un altro esemplare è impegnato sul circuito modenese, parzialmente nascosto da un insolita mimetizzazione, visto che il configuratore della MC20 è già disponibile e sappiamo tutti come sarà fatta l'auto. L’ipotesi più accreditata è che sotto gli adesivi, forse Maserati sta lavorando su alcune modifiche aerodinamiche. Qualunque sia il ragionamento, i test della MC20 sono chiaramente in pieno svolgimento in varie regioni del mondo. Poiché il suo V6 biturbo da 630 CV è stato il primo motore in oltre due decenni che Maserati ha costruito in autonomia, senza il coinvolgimento della Ferrari, queste prove sono particolarmente importanti per garantire la rinascita del marchio italiano. Il periodo storico, che guarda all’elettrificazione, è cruciale ed è necessario centrare l'obiettivo per non rendere vani gli sforzi. Le consegne dovrebbero iniziare molto presto, con rumor che confermano l’arrivo delle prime auto per i clienti ''nei primi mesi del 2021''.


TAGS: maserati maserati MC20 Nuova Maserati MC20 maserati mc20 2021 maserati mc20 prove