Pubblicato il 18/02/21

RITOCCO E CONTRORITOCCO Ci abbiamo lavorato un po' su quelle immagini condivise da Maserati su Facebook, nel tentativo di renderle un pochino più nitide. E se ancora non è tempo per avere una visione particolareggiata del nuovo SUV compatto del Tridente, almeno un'idea dei tratti fondamentali della nuova Maserati Grecale ce la possiamo fare.

IL FRONTALE A partire dal frontale, si nota una calandra piuttosto contenuta, a dare al muso uno slancio che ricorda le berline Ghibli e Quattroporte. La linea è più da SUV coupé che da crossover tradizionale, come peraltro si notava nella prima silhouette che abbiamo pubblicato lo scorso settembre. Rispetto al fratello maggiore Maserati Levante, la mancanza di proiettori supplementari rende il muso più pulito, tornito, sfuggente e sportivo. E i gruppi ottici sembrano più grandi: che integrino la funzione di antinebbia come le nuove Peugeot 3008 e 5008?

PRESE D'ARIA Chiaramente la griglia non rinuncia al family feeling, riprendendo le linee verticali che caratterizzano tutta la produzione di via Ciro Menotti, a  partire dal SUV Levante. E se le prese d'aria ai lati del frontale sembrano avere dimensioni contenute, la sportività del nuovo modello sembra essere sottolineata dalle prese d'aria sul cofano, che si apprezzano nello scatto ripreso dall'alto e che riportano alla memoria l'Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio.

Maserati Grecale: dall'alto

VEDO, NON VEDO Morbidi i raccordi con le fiancate: tanto con il frontale quanto al posteriore, e il profilo del tetto e del lunotto sembra tradursi in una coda spiovente e ben raccordata, anch'essa da SUV coupé ma senza sacrificare la volumetria interna dell'abitacolo e del bagagliaio. Anche se le immagini non sono chiare a sufficienza per dirlo con certezza, sembra che le scalfature presenti sui passaruota posteriori del Levante siano state smussate o addirittura eliminate, così come gli incavi nella parte bassa delle fiancate, a dare a Grecale un sapore decisamente più moderno.

SCARICHI IN BELLA VISTA Contribuisce all'impressione di modernità una linea di cintura priva di discontinuità all'altezza dei passaruota posteriori, che rinuncia a sottolineare i fianchi del veicolo in favore di una maggiore linearità: a vantaggio dello slancio e della pulizia della silhouette. La vista della coda mostra chiaramente quattro tubi di scarico, a testimoniare la presenza di un motore endotermico sotto al cofano: magari elettrificato, ma sempre basato su pistoni e bielle. Del resto, in occasione del video teaser riferivamo che la gamma motori dovrebbe prevedere un V6 biturbo benzina accanto al quale ci saranno probabilmente versioni mild e plug-in hybrid, oltre a una Grecale full electric.

MADE IN ITALY Destinata a confrontarsi principalmente con la nuova Porsche Macan (qui le prime foto spia), Maserati Grecale verrà costruito negli stabilimenti di Cassino e la presentazione ufficiale non dovrebbe tardare. Rimanete sintonizzati per ulteriori aggiornamenti.


TAGS: suv compatto maserati grecale suv compatto maserati