Pubblicato il 02/12/20

GENIO INCOMPRESO Io la Corvette l'avevo sempre snobbata. Come quasi tutti, del resto. Un po' perché intossicato dalle chiacchiere da bar tutte italiane, in cui gli unici marchi ammessi sono quelli europei e, al più, giapponesi. Un po' perché quando finalmente ne guidai una, modello C6 del 2007, non mi fece una grande impressione. Boccole di ancoraggio troppo elastiche per i braccetti delle sospensioni rendevano la guida poco precisa. Un anno dopo arrivava la stessa auto fresca di facelift. Identica, a vedersi, ma con il nuovo motore LS3 più potente e l'assetto completamente rivisto. Fu amore immediato e incondizionato. Mai provata prima un'auto che sapesse adattarsi così bene tanto alla guida pulita quanto al drifting. E che avesse consumi più in linea con i duemila aspirati a benzina dell'epoca, che con il suo monumentale V8 da 6,2 litri e 442 cavalli. I modelli successivi hanno confermato quanto la supercar americana fosse stoltamente sottovalutata dagli appassionati del Belpaese. Ora, a due anni dal debutto negli States, l'ultima nata Corvette C8 Stingray si prepara a debuttare sul mercato italiano: ci pensa la concessionaria monzese Cavauto a importarla e a distribuirla attraverso i suoi partner Autogiada di Treviso e BullCar di Bologna.

PREZZI E CARATTERISTICHE La Stingray mette sul piatto una scheda tecnica formidabile, in rapporto al prezzo d'acquisto, che vede il nuovo motore small-block V8 LT2 da 6,2 litri, l'unico V8 aspirato rimasto in questo segmento, abbinato per la prima volta a un cambio a doppia frizione a 8 rapporti. Montato centralmente - e non più in posizione anteriore, come sulle vecchie corvette - eroga 495 CV e 637 Nm di coppia: il tutto scaricato a terra tramite la sola trazione posteriore. Le prime Stingray ad arrivare sul mercato italiano saranno in allestimento super accessoriato Launch Edition a tiratura limitata. Si parte da 102.500 euro nel caso della Corvette C8 Coupé e 109.680 euro nel caso della Corvette C8 Convertible, che è dotata di un hard top elettrico in sostituzione della classica capote in tela. L'allestimento Launch Edition comprende di serie diversi pacchetti tecnici ed estetici, che ne esaltano le performance (Z51), il look (3LT) e le finiture con particolari in carbonio (2LT).

Chevrolet C8 Stingray Convertible, vista dall'alto

COSA COMPRENDONO I VARI PACCHETTI Il Pacchetto Z51 Performance, in particolare, prevede la regolazione elettronica dell'assetto tramite le sospensioni a controllo elettromagnetico Magnetic Ride Control; e poi  freni Brembo con dischi maggiorati e prese dedicate per il raffreddamento, differenziale elettronico a slittamento limitato, sistema di scarico Performance, splitter anteriore e spoiler posteriore e, infine, pneumatici Michelin Pilot Sport 4S. Sempre di serie sono il Performance Data Recorder, lo Head-Up display, il sistema di navigazione con display da 12”, il sistema audio Bose a 14 altoparlanti, lo specchietto retrovisore centrale con telecamera integrata e i sedili riscaldati e ventilati. Oltre ai sensori di parcheggio posteriori e il monitoraggio per l'angolo cieco: tanto durante la guida quanto nelle manovre in retromarcia.

UN SOLO OPTIONAL Unico optional disponibile è il Front Lift System, dispositivo da 2.000 euro che in meno di 3 secondi solleva il muso della vettura di 5 centimetri per agevolare il passaggio su dossi e rampe. Interessante che la funzione sia geolocalizzabile: una volta impostati i luoghi dove l'auto rischia di spanciare, il sistema provvederà da solo a entrare in azione quando vi si avvicina, grazie al sistema GPS di bordo. Il configuratore, che si trova al link www.corvettec8.it/configuratore/, è molto semplice: nella homepage ti permete di ascoltare il motore dell'auto in piena accelerazione (alzate il volume, please!), quindi ti fa scegliere tra la Coupé e la Convertible; poi è la volta del colore, che viene mostrato su una serie di immagini dell'auto.

SOGNI MOSTRUOSAMENTE PROIBITI In base alla scelta tra le 8 tinte per la carrozzeria, gli interni e altri particolari estetici della macchina si autoconfigurano. Quindi si può decidere se aggiungere o meno il Front Lift System e, fatto questo, è il momento della compilazione dei dati per acquisire il codice identificativo che stabilisce la priorità nelle future consegne. Il tutto a fronte di un versamento di 100 euro.''In prossimità dell’inizio della produzione del veicolo oggetto del pre-ordine, verrà richiesto se si vorrà proseguire con l’ordine vero e proprio della vettura e finalizzare il tutto attraverso un contratto d’acquisto'', spiega Cavauto: le consegne inizieranno nell'estate 2021. Gasatissimo mi lancio nella configurazione della mia Corvette... La voglio Convertible, di un bel marrone caffé metallizzato. Che spettacolo il contrasto con il tetto nero e con gli interni bicolore! Sono talmente preso dal totalone, 114.250 euro, che alla compilazione dei miei dati ho quasi un'amnesia. Poi c'è da pagare il tiket... 100 euro... subito... li avevo qui... dove li avrò messi?

 

 

 

 

 

 


TAGS: corvette corvette c8 nuova corvette corvette italia corvette configuratore cavauto