Autore:
Paolo Sardi
Pubblicato il 08/02/2006 ore 15:24

VEDETTE Come concept car ha già fatto molteplici apparizioni nei saloni di mezzo mondo, facendo da spalla a star di prima grandezza del gruppo DaimlerChrysler. Ora però i riflettori sono tutti per lei, la Dodge Nitro, ufficialmente promossa sul campo da semplice prototipo a modello di produzione. I tempi di commercializzazione sono ancora lontani (si parla dell'inizio del 2007), ma i dettagli definitivi già abbondano.

MRS MUSCOLO L'estetica, per esempio, non subirà ulteriori evoluzioni. D'altro canto la Nitro mostra già i tratti somatici tipici della tribù Dodge, a partire dalla grande calandra crociata. Nella parte bassa del frontale tiene banco un paraurti molto prominente, che trova continuità in archi passaruota carnosi e sporgenti. La loro forma viene messa in ulteriore risalto dall'assoluta pulizia delle fiancate, alte e massicce, sovrastate da finestrini di superficie molto ridotta, secondo uno schema già visto sotto le insegne Hummer. Il cocktail è sempre di grande effetto e regala alla linea un'aria atletica e grintosa da sergente dei Marine, anche perché il fisico è compatto: lunghezza, larghezza e altezza sono nell'ordine pari a 4.584, 1.857 e 1.776 mm.

ANCHE DIESEL Quanto a muscoli, la Nitro non si limita affatto a fare scena. Sotto il suo cofano sono infatti attesi due motori V6 a benzina, da 3,7 e 4 litri di cilindrata, e un quattro cilindri turbodiesel 2.8. Il primo V6 è accreditato di 215 cv a 5.200 giri e di 332 Nm a 4.000 giri, mentre per il secondo si parla di 255 cv a 5.800 giri e di 372 Nm a 4.000 giri. Quanto al 2.8 CRD, potenza e coppia massime dichiarate sono di 180 cv e 410 Nm. Per il V6 4.0 la trazione è di tipo integrale permanente; per il V6 3.7 e per il 2.8 CRD si ha invece una trazione integrale inseribile.

CAMBI A GO-GO Le versioni previste sono tre: base, SLT e R/T. La prima, con cerchi da 16", è prevista abbinata al motore 2.8 con cambio manuale a sei marce e al V6 3.7 con trasmissione automatica a quattro marce. Per la seconda, con ruote da 17", gli accoppiamenti restano gli stessi con la sola aggiunta dell'opzione automatica a cinque rapporti per la turbodiesel. Quest'ultimo tipo di cambio è invece l'unico disponibile con l'allestimento R/T, ordinabile con i motori V6 4.0 e 2.8 CRD e dotato di cerchi da ben 20".

DA DEFINIRE Visto il tempo che manca al lancio sul mercato della Nitro, è naturale che prezzi e allestimenti restino in parte ancora avvolti nel mistero. Stando comunque alle informazioni diffuse, la dotazione di serie base dovrebbe comunque comprendere sempre, tra le altre cose, gli airbag a tendina, l'Esp e l'Electronic Roll Mitigation, sistema che, come lascia intuire il nome, limita i fenomeni di rollio. Al loro fianco, a far da denominatore comune alle tre versioni, un inedito piano di carico estraibile per 46 cm dal vano bagaglio chiamato "load'n go" e un assetto sportivo per le sospensioni, anteriori a ruote indipendenti e posteriori ad assale rigido. Tra gli optional dovrebbero figurare invece il sistema d'intrattenimento con lettore DVD per i passeggeri posteriori, il navigatore satellitare e un raffinato impianto stereo con caricatore CD e lettore MP3.


TAGS: dodge nitro 2007 salone di ginevra 2007