Autore:
Paolo Sardi
Pubblicato il 01/03/2005 ore 18:00

A MODO SUO Per una volta gli abili fisionomisti, sempre pronti a venire fuori con la classica frase "assomiglia un po' a...", non avranno vita facile. Bella o brutta che sembri, questa concept car della Dodge svolge il tema della compatta in modo senza dubbio originale. Il suo nome è Caliber e chi ha fretta di ammirarla dal vivo non deve fare altro che andare al Salone di Ginevra, dove questa americana farà il suo debutto in società.

W LA SINCERITA'

Senza fare inutili misteri, la Dodge svela candidamente che la Caliber anticipa in tutto e per tutto le forme della berlina con cui il marchio a stelle e strisce si cimenterà nel già affollatissimo segmento C. A sentire i vertici della Casa, le vendite del nuovo modello inizieranno in Europa nel corso del 2006 e a vedere le prime immagini della Caliber c'è da crederci davvero, visto che sue forme spigolose hanno un'aria tutt'altro che provvisoria.

TRATTI DI FAMIGLIA

Lunga 441 cm, larga 174, alta ben 153 e con un passo di 263 cm, la Caliber mostra in modo evidente i tratti tipici della sua famiglia. Con quella enorme mascherina dai bordini cromati come la croce che la divide in quattro, non potrebbe essere altro che una Dodge. I parafanghi ben delineati e i grossi fari squadrati sono gli altri segni distintivi, che mostrano uno stretto legame di parentela con le sorelle a ruote artigliate, Durango in testa.

CODA MOZZA

Non meno personale è la vista laterale, in cui spiccano gli enormi passaruota, indispensabili per dare asilo ai cerchi da 19" con pneumatici 245/45. La fiancata ha un disegno geometrico, con la linea di cintura obliqua che si fa più massiccia verso la parte posteriore. Quest'ultima è dominata da fari oversize e vede ancora una volta gli spigoli vivi fare da ritornello nel disegno dei vari componenti. Alla base del lunotto i designer hanno realizzato un piccolo scalino che ricorda il moncherino di coda dei boxer. Nella parte alta svetta invece un piccolo spoiler, al culmine di un motivo che sormonta tutto il padiglione.

UN PUGNO DI DOLLARI

Per il momento nulla trapela circa i motori che saranno destinati a equipaggiare la Caliber. Vista l'aria muscolosa della carrozzeria, la gommatura generosissima e l'aspetto sinistro del terminale di scarico cromato, pare legittimo aspettarsi anche versioni dalle prestazioni sportiveggianti. Motori a parte, le aspettative maggiori si concentrano però sui prezzi che potrebbero essere la vera chiave di volta del successo di questa berlina.

TAGS: dodge caliber