Pubblicato il 25/03/2020 ore 09:30

OBIETTIVO 1.200 CV La prima Chevrolet Corvette del 2020 ha preso la strada di Hennessey Performance Engineering. Grazie ad un paio di turbo l'Azienda di tuning aveva annunciato di voler ottenere 1.200 CV dalla supercar (con questa Venom F5 era arrivata a 1.600 CV!). L'auto è già in funzione, anche se potrebbe passare del tempo prima di vederle toccare quota 1.200: Hennessey ha infatti rivelato che la centralina di trasmissione è impossibile da modificare e non si sa quando sarà in grado di metterla a punto. Di conseguenza avrà bisogno del supporto della Casa madre per sfruttare al meglio la configurazione twin-turbo.

BUONA LA PRIMA Anche senza intervenire sulla centralina della Corvette, il preparatore non si è scoraggiato e ha messo l'auto sul banco prova facendo registrare qualcosa come 675 CV, ovvero 180 CV in più rispetto ai 495 della configurazione di serie. Naturalmente Hennessey non sarà il primo né l'ultimo a cercare di ricavare prestazioni extra dalla nuova Corvette C8: aspettando il loro mostro da 1.200 CV, staremo a vedere chi altro getterà il guanto di sfida per far raggiungere prestazioni folli alla supercar di Detroit.


TAGS: hennessey chevrolet corvette 2020 elaborazione corvette hennessey