Pubblicato il 07/08/20

BRAND NEW SUV La buona notizia è che Cadillac ha tolto i veli a Lyriq, la concept del nuovo crossover elettrico di lusso di prossima uscita. La cattiva notizia è che l'auto non sarà in vendita fino alla fine del 2022. Scopriamo di più sul primo veicolo a emissioni zero della Casa americana.

POWERTRAIN E AUTONOMIA Due innanzitutto le configurazioni: trazione posteriore e trazione integrale. Lyriq utilizzerà la nuova tecnologia della batteria modulare Ultium dell'Hummer EV di GM - colleghe di galassia General Motors - con un'autonomia stimata in quasi 500 km. Cadillac promette un baricentro basso e una distribuzione dei pesi del 50:50 nella versione AWD e di poco diversa per la RWD, con conseguente buona fluidità di guida, poco rollio e tanto comfort.

ESTETICA Sicuramente uno dei pezzi forti dell'elettro SUV coupé statunitense è lo stile. All'esterno, sorprendono i fari verticali e il logo che viene animato all'avvio: il ​​frontale si illumina man mano che il proprietario si avvicina. Ritroviamo anche al posteriore le luci verticali, oltre a quelle di forma orizzontale, particolari perché avvolgono anche parte della fiancata dell'auto. Per il resto, Cadillac Lyriq si caratterizza per un passo lungo e le ruote da 22 pollici. Le portiere laterali si aprono automaticamente con il semplice tocco di un pulsante delle maniglie, e allo stesso modo anche si chiudono.

L'abitacolo di Cadillac Lyriq

INTERNI Anche l'abitacolo non tradisce le aspettative in termini di modernità ed eleganza. Un altro stemma illuminato, proprio come quello sul frontale, lo troviamo sul volante. Gli interni sono un mix di pannelli in legno e alluminio, tutti retroilluminati. Altro pezzo da novanta è il display curvo da 33 pollici con tecnologia LED a oltre un miliardo di colori: un tutt'uno tra strumentazione e infotainment, esteso per quasi tutta la lunghezza del cruscotto. A questo livello non poteva mancare un head-up display a realtà aumentata su due livelli: può inserire informazioni come la velocità al primo livello e le indicazioni di navigazione sul piano più lontano. Completano il quadro un bracciolo a sbalzo allungato verso la consolle centrale e, sul cruscotto, un piccolo cassetto lucido. Cadillac Lyriq in configurazione 4 posti, con i due sedili posteriori separati anch'essi da un grosso bracciolo a sbalzo con display integrato, mentre sullo schienale dei due sedili anteriori troviamo due schermi. L'immagine del bagagliaio dà l'idea di poter contare su un'ulteriore fila di sedili da aggiungere, per portare il numero complessivo di posti a quota 6.

La parte posteriore dell'abitacolo di Lyriq: la tecnologia la fa da padrona

TECNOLOGIA Chiudiamo coi sistemi di assistenza alla guida: grazie al cosiddetto Super Cruise, oltre a consentire di staccare le mani dal volante in autostrada, Lyriq può effettuare cambi di corsia in modo automatico. Cadillac prevede inoltre di includere un sistema per il parcheggio remoto che consentirà a Lyriq di parcheggiare perpendicolarmente o in parallelo anche senza conducente nel veicolo. Infine un'altra caratteristica tecnologica inclusa è legata agli aggiornamenti over-the-air: l'auto durante la sua vita si aggiornerà in modo automatico e senza la necessità di connessioni fisiche. L'auto rispecchia all'80-85% quella che sarà la versione di produzione - dicono da Cadillac - e il 2022 è lontano... certo è che tra Lyriq e Hummer le novità GM in fatto di SUV non mancheranno affatto.


TAGS: cadillac cadillac lyriq cadillac elettrica cadillac crossover cadillac suv