AGGIORNAMENTI IN ARRIVO A Monaco di Baviera non si perde tempo e si procede spediti sul sentiero dell’elettrificazione. La Casa tedesca si prepara infatti a lanciare su BMW 225xe Active Tourer una serie di miglioramenti tecnici al sistema di propulsione della sua monovolume ibrida plug-in, in commercio da gennaio 2018. Le nuove soluzioni pensate per 225xe Active Tourer si inseriscono nell’ambito di un ampio programma di aggiornamento che coinvolge l’intera gamma ibrida plug-in del marchio bavarese. Le migliorie riguarderanno principalmente il pacco batterie e il motore elettrico, e stando a quanto affermato, garantiranno un incremento dell’autonomia e una riduzione considerevole delle emissioni (42 g di CO2 ogni 100 km). Buio totale su prezzi e data di lancio: BMW non ha infatti rilasciato alcuna informazione su debutto e listino della nuova 225xe Active Tourer.

BMW 225xe vista 3/4 anteriore

PIÚ KM IN ELETTRICO Tante le novità per quanto riguarda il propulsore ibrido plug-in. Il motore termico sarà sempre lo stesso: un 3 cilindri da 1,5 litri da 136 CV che lavora in sinergia con un’unità elettrica da 88 CV, per una potenza complessiva di 224 CV e una coppia massima di 385 Nm, e uno scatto da 0 a 100 km/h in 6,7 secondi. Le innovazioni si celano invece nelle batterie agli ioni di litio di nuova generazione, con una capacità energetica che passa da 7,7 kWh a 10 kWh. L'upgrade permetterà a nuova BMW 225xe Active Tourer di percorrere in elettrico fino a 57 km (secondo il protocollo Wltp), con un aumento netto dell’autonomia che si aggira intorno al 25%. L’ottimizzazione del sistema plug-in, risultato della collaborazione tra motore termico ed elettrico e della trazione intelligente eDrive, ha permesso inoltre di ridurre sensibilmente i consumi: valori dichiarati intorno ai 2 litri ogni 100 km, circa il 15% in meno rispetto a prima. Per quanto riguarda invece l’assorbimento energetico, in elettrico si consumano dai 13,5 kWh/100 km ai 14,2 kWh/100 km.

CONCENTRATO DI TECNOLOGIA Breve ripasso sul modello. BMW 225xe Active Tourer consente innanzitutto al guidatore di personalizzare la propria esperienza di guida, scegliendo fra tre diverse modalità: Sport, Comfort ed Eco Pro. La monovolume tedesca può contare inoltre sul cambio automatico Steptronic che lavora congiuntamente al sistema eDrive, per una ripartizione ottimale della potenza su tutte e quattro le ruote. Come stabilito dalle più recenti normative UE in materia di auto ibride e vetture elettriche, nuova BMW 225xe Active Tourer monterà appositi segnalatori acustici così da poter essere riconosciuta da pedoni e ciclisti durante la marcia in elettrico al di sotto dei 30 km/h. Per quanto riguarda infine i tempi di ricarica, BMW stima che saranno necessarie 5 ore per fare il “pieno” dalla presa di casa, 3 ore e un quarto se si opta invece per wallbox fornito direttamente dal Costruttore. BMW 225xe Active Tourer sarà disponibile in 4 diversi allestimenti: Advantage, Sportline, Luxury Line e M Sport. Di serie su tutte le versioni cerchi in lega da 17”, navigatore e clima bizona.


TAGS: bmw plug-in hybrid BMW 225xe Active Tourer BMW 225xe plug-in