Pubblicato il 11/08/20

CRISI PROFONDA Che Mitsubishi non se la stia passando troppo bene l’abbiamo raccontato qualche settimana fa, quando la casa giapponese ha parlato della ristrutturazione interna a cui sta facendo fronte per arginare le perdite di quest’ultimo periodo, ulteriormente accentuate dall’emergenza coronavirus e relativo blocco dei mercati.

NIENTE AUTO PER L’EUROPA A questo, stando almeno a quanto riporta Automotive News, si aggiunge un’ulteriore batosta, ossia la decisione di interrompere le spedizioni verso l’Europa di alcuni modelli come Outlander PHEV (la versione plug-in del SUV di Mitsubishi), ASX ed Eclipse Cross. A questo dovrebbe aggiungersi il blocco degli arrivi del pick-up L200 e della piccola Space Star, a partire dall’inizio del 2022.

SERVE RISPARMIARE Le motivazioni dietro a questa scelta sono puramente economiche: da un lato, le vendite nel Vecchio Continente non raggiungono cifre tali da giustificarne la messa in commercio; dall’altro, continuano a crescere le spese per adeguare i modelli alle sempre più stringenti normative comunitarie sulle emissioni.

LA SMENTITA Il gruppo Koelliker, che in Italia gestisce l’importazione e la vendita del marchio Mitsubishi, smentisce la notizia, assicurando che le forniture dei modelli interessati dall’articolo di Automotive News continueranno anche per l’autunno. Lasciando però aperti gli interrogativi sul futuro del marchio per il 2021.


TAGS: eclipse mitsubishi outlander pajero asx Coronavirus