Pubblicato il 15/01/2020 ore 12:27

GOODBYE MULSANNE In primavera Bentley Mulsanne uscirà definitivamente di produzione. La luxury limousine della Casa di Crewe verrà sostituita da Bentley Flying Spur, che erediterà così lo scettro di nuova ammiraglia del marchio alato. Per questo motivo Bentley ha deciso di celebrarne l’uscita di scena, proponendo una limited edition ribattezzata Mulsanne 6.75. Il nome è un omaggio allo storico V8 da 6,7 litri di cilindrata, montato per la prima volta su Bentley S2 del 1959.

ESCLUSIVA La Mulsanne 6.75 sarà preparata dal reparto Mulliner e sarà prodotta in un numero limitatissimo di esemplari: ne verranno realizzate solo 30 unità. Nessuna sorpresa sotto il punto di vista meccanico, la Mulsanne 6.75 monterà infatti il V8 biturbo da 530 CV e 1.100 Nm di coppia massima. All’esterno la nuova Mulsanne 6.75 si distingue per la carrozzeria nero lucido, la griglia radiatore Mulliner Serenity e l’iconica “Flying B” brunita collocata sul cofano. L’ammiraglia monta poi cerchi in lega leggera da 21” a cinque razze Mulsanne Speed.

Bentley Mulsanne 6.75: dettaglio degli interni

LUXURY Tanti i richiami allo storico propulsore del '59, a partire dalle cuciture a contrasto sui sedili in pelle traforata all’interno, passando per il logo 6.75 proiettato a terra da luci LED sottoporta, finendo con la targhetta commemorativa collocata sul collettore d’aspirazione, che riporta la firma dell’amministratore delegato di Bentley Adrian Hallmark. L’abitacolo può essere ulteriormente personalizzato scegliendo fra quattro diverse colorazioni a tinta unita: Imperial Blue, Beluga, Fireglow and Newmarket Tan. L’auto verrà prodotta con tecniche artigianali nello stabilimento di Crewe. Sconosciuti prezzi e data di lancio dell’esclusiva limited edition britannica.


TAGS: bentley bentley mulsanne Bentley Mulsanne 6.75