Pubblicato il 24/03/2020 ore 12:40

V6 BITURBO IBRIDO IN ARRIVO Mentre tutte le attenzioni erano, giustamente, rivolte alla Valkyrie, Aston Martin non ha dedicato tutte le sue forze solo alla hypercar 12 cilindri, ma aveva già in cantiere la progettazione e lo sviluppo di un’altra auto ad altissime prestazioni, la Valhalla, della quale oggi conosciamo meglio le caratteristiche del suo motore montato in posizione centrale. Infatti, la Casa britannica ha divulgato numerose informazioni riguardo all’inedito V6, che sta già girando sul banco prova per tutti i test necessari all’omologazione e che ha nome in codice TM-01, a ricordo dell’ingegnere Tadek Marek che lavorò per Aston negli anni ’50 e ’60.

Aston Martin Valhalla: monterà un V6 biturbo elettrificato

PROGETTATO E COTRUITO DA ASTON MARTIN Ma veniamo al propulsore, che è il primo dal lontano 1968 a essere interamente progettato e realizzato dall’azienda britannica. Si tratta di un 6 cilindri da 3,0 litri con una configurazione a ''V'' la cui struttura è molto compatta. Non è noto l'angolo fra le bancate, ma la lubrificazione è a carter secco e le due turbine sono collocate nel mezzo della V. Aston dichiara un peso di soli 200 chilogrammi e la particolare struttura ne permette il montaggio sull’auto sia in posizione centrale (come sulla Valhalla), sia anteriore per adattarsi ad altri modelli della futura produzione Aston Martin.

Aston Martin Valhalla: il montaggio del motore V6 biturbo ibrido

IBRIDO E IBRIDO PLUG-IN Sarà un motore, molto probabilmente, disponibile in configurazione puramente ibrida e ibrida plug-in; dall’Inghilterra fanno poi sapere che sarà il più potente della gamma Aston Martin. Ma dalla Casa, ancora bocche cucite sulle reali potenzialità del V6 biturbo, anche se si intercettano numeri da capogiro, intorno ai 1.000 CV. I dati ufficiali saranno comunque resi noti solo alla presentazione dell’auto, che dovrebbe avvenire nel 2022. Secondo i vertici di Aston Martin la Valhalla dovrà offrire ''le caratteristiche prestazionali di una supercar a motore centrale elevate a un livello estremo'', inoltre dovrà soddisfare le future normative antinquinamento Euro 7

Aston Martin Valhalla: il motore sotto stress sul banco prova

500 ESEMPLARI A UN MILIONE CIASCUNO Il motore pare destinato a farsi strada anche sotto il cofano della Vanquish 2023 e del super SUV DBX ibrido. Il CEO di Aston Martin Andy Palmer ha dichiarato del nuovo motore: “investire nei propri propulsori è un compito arduo, ma il nostro team ha raccolto la sfida. Andando avanti, questo motore diverrà parte integrante dei nostri piani di sviluppo delle future auto e i primi segni di ciò che questa unità è in grado di fare sono incredibilmente promettenti”. Non resta che vedere i risultati di questo progetto, ma per farlo dovremo attendere ancora un paio di anni. Intanto, sappiamo che Aston Martin costruirà 500 esemplari della Valhalla e ciascuna avrà un prezzo base che sarà molto vicino al milione di euro.


TAGS: aston martin motore aston martin V6 ibrido aston martin aston martin valhalla