X FACTOR Abbiamo il nome, abbiamo una scadenza, ora abbiamo anche qualche immagine, seppur sfuocata. Aston Martin DBX uscirà allo scoperto a dicembre 2019: sarà da allora, che il sempre più popoloso segmento degli sport utility di lusso conoscerà il suo nuovo concorrente. Un'auto la cui gestazione affonda le radici negli anni passati, e che finalmente presto avrà un'identità. In un breve video, Aston inquadra il frontale. E ne sottolinea i parallelismi con le Gran turismo della casa. Che ovviamente esistono, e sono tutt'altro che sgradevoli.

TEST DEL DNA Il primo Suv del marchio inglese è un'Aston Martin perché delle colleghe a guida bassa ha la calandra (inconfondibile la sagoma), i fari (angolari, ovoidali, sensuali), i passaruota (gonfi come bicipiti in piena contrazione), infine il cofano, armonioso ma coi nervi a fiori di pelle. Perché Aston DBX non è un crossover per femminucce: DBX pescherà con ogni probabilità dalla banca organi AMG (vista la partnership) e schiaccerà sotto la sua carrozzeria un V8 doppio turbo da 4 litri che nella peggiore delle ipotesi sputerà fuori 600 cv. Mr Bond è già in allerta.


TAGS: aston martin video teaser aston martin dbx luxury suv