Autore:
Marco Congiu

UDITE, UDITE! Ci siamo. A quasi 4 anni dalla presentazione in pompa magna ad Arese per la Giulia e a quasi 3 anni dall'unvealing della Stelvio Quadrifoglio al Salone di Los Angeles, Alfa Romeo si appresta a presentare le versioni ibride delle sua auto simbolo. La data ufficiale ancora non è stata fissata, ma secondo nostre fonti non dovremmo superare l'anno solare 2019 prima di vedere Giulia e Stelvio ibride. Ecco quanto sappiamo.

RIFERIMENTO Giulia e Stelvio sono, per le rispettive categorie, i riferimenti dal punto di vista del piacere di guida. Su questo la stampa globale è concorde. Così com'è altrettanto concorde nell'affermare che dal punto di vista dell'ibridizzazione la casa lombarda paga dazio. I tecnici lo sanno bene e, praticamente dal lancio dei due modelli se non da prima, si sono messi all'opera per colmare questo gap. Ovviamente, in puro stile Alfa.

COME LA FORMULA 1 In fase di sviluppo, in attesa dei primi collaudi su strada aperta al traffico, ci sarebbero delle versioni di Giulia e Stelvio equipaggiate da un sistema ibrido molto simile al KERS in uso sino a qualche anno fa in Formula 1. Questo consentirebbe un aumento sensibile delle prestazioni senza andare ad incidere troppo negativamente sul peso, vero tallone d'Achille delle auto ibride.

E POI... Il 2019 dovrebbe con ogni probabilità segnare anche l'arrivo del nuovo SUV di Alfa Romeo. Sempre realizzato sul pianale Giorgio, lo stesso di Giulia e Stelvio, il nuovo Sport Utility del Biscione dovrà alzare i gomiti in un segmento che al momento è terra di conquista della concorrenza tedesca. Con una dinamica simile a quella delle sorelle maggiori, però...


TAGS: alfa romeo alfa romeo giulia Alfa Romeo Stelvio alfa romeo giulia ibrida alfa romeo stelvio ibrida