Pubblicato il 02/04/2019 ore 11:50

DIMMI QUANDO Il compianto CEO di FCA Sergio Marchionne lo aveva annunciato nel 2018 durante l'esposizione del piano industriale del Gruppo: l'Alfa Romeo 8C si farà. A distanza di un anno arrivano conferme dal nuovo CEO di Alfa Romeo, Tim Kuniskis, con qualche dettaglio tecnico in più: la nuova Alfa 8C avrà almeno 700 CV totali e sarà mossa da un propulsore ibrido. La data da fissare sul calendario? Tutti gli indizi portano al 2022, quando entrerà a listino la nuova Alfa Romeo 8C Competizione.

MUSA ISPIRATRICE Un designer italiano, Matteo Gentile, ha dato la propria interpretazione della futura supercar di Alfa Romeo. L'accurato rendering mostra una concept car di nome Alfa GTI Evo che certamente non può passare inosservata. Come per l'Alfa 4C e l'Alfa 8C degli anni 2000 la musa ispiratrice è l'Alfa 33 Stradale di Franco Scaglione ma in questo caso la somiglianza con la concept 33/2 Coupé Speciale di Leonardo Fioravanti (Pininfarina) è davvero evidente.

GRAN TURISMO Con l'Alfa Romeo 8C di Gentile la tradizione GT continua: motore anteriore, prese d'aria importanti all'anteriore che disegnano il trilobo Alfa e, manco a dirlo, la trazione posteriore obbligatoria per i puristi. Rispetto alla 33 Stradale e precedente 8C perde i sensuali "occhioni" a favore di sottilissimi luci a LED con prese d'aria larghe e profonde che bucano da parte a parte la vettura estremamente bassa e dalla forma aerodinamica ricercata. Il posteriore è tagliato di netto e lascia spazio ad un grande diffusore. Anche qui troviamo luci a LED sottilissime agli angoli estremi dell'auto, un piccolo vano a modi sportello per i bagagli e come ogni concept car che si rispetti scompaiono gli specchietti laterali a favore di futuristiche telecamere. Un esercizio di stile che molti appassionati vorrebbero vedere realmente su strada.

 

 


TAGS: alfa romeo concept alfa romeo 8c rendering 8c