Anteprima:

Alfa Romeo 149 - Milano


Avatar Redazionale , il 06/07/09

12 anni fa - Colpo grosso dei soliti ignoti? Con largo anticipo sulla presentazione ufficiale, in rete circola una manciata di scatti rubati della compatta del Biscione che nel 2010 sostituirà la 147. Crescono le dimensioni, con una sagoma che svela una stretta parent

Colpo grosso dei soliti ignoti? Con largo anticipo sulla presentazione ufficiale, in rete circola una manciata di scatti rubati della compatta del Biscione che nel 2010 sostituirà la 147. Crescono le dimensioni, con una sagoma che svela una stretta parentela con la Bravo.

TESTA O CROCE? Sulla carrozzeria manca solo il logo con il nome ma anche per quello pare ormai che i giochi siano quasi fatti. La nuova Alfa Romeo del segmento C, che svela le sue forme in immagini scattate "furtivamente" all'interno di un capannone e poi messe in rete, pare con ogni probabilità destinata a chiamarsi Milano, lo stesso nome utilizzato a suo tempo per lanciare la 75 sul mercato americano. L'unica alternativa che resta in piedi è 149, che resta nel filone della numerologia di Arese e segna un forte legame con la 147 che andrà a rimpiazzare dopo il debutto al Salone di Francoforte.

LA TEORIA DEL COMPLOTTO Nome a parte, della macchina non resta molto da scoprire dopo questa "fuga" d'immagini. Le virgolette sono dovute al fatto che sembra curioso che, senza il placet della Casa stessa, qualcuno possa avvicinarsi a un'auto ancora segreta, scattarle nove foto senza metterne a fuoco nemmeno una (fare un corso di fotografia, no?) e andarsene indisturbato. Che si tratti di spionaggio, di uno scoop pilotato o di uno sgarbo all'Alfa, a questo punto fa poca differenza. Quel che conta è poter passare sotto la lente un modello fondamentale per il futuro prossimo del Biscione.

VEDI ANCHE



A CUNEO Guardando la Milano, la prima cosa che balza all'occhio è una certa somiglianza con la Bravo, sul cui pianale riadattato la macchina è in effetti costruita. A fare da filo conduttore è in particolare il taglio a cuneo della fiancata, che caratterizza in modo deciso un'altra "cugina" dell'Alfa, la Lancia Delta, e che risulta qui molto evidente per la scelta di adottare porte posteriori "nascoste", proprio come sulla 147. Le maniglie, in particolare, sono piazzate in alto, ben mimetizzate nella zona del montate posteriore.

SCUDETTATA Parentele e logiche di Gruppo a parte, che la Milano sia un'Alfa Romeo lo dice chiaramente il classico scudetto a listelli cromato, che appare come sospeso, all'interno della presa d'aria frontale. Nella parte bassa è originale il gioco creato dal paraurti, che si sporge più avanti rispetto alle paratie che dividono in due le prese d'aria inferiori. I fari hanno uno sguardo un po' spiritato, che richiama quello della Mito, mentre in coda le luci parlano un linguaggio formale nuovo, più allungate al centro e paffute ai lati. Sotto il cofano spiovente la Milano monterà un vasto assortimento di motori multijet e multiair e non è affatto da escludere, per il futuro, anche l'arrivo di una versione supersportiva GTA.


Pubblicato da Paolo Sardi, 06/07/2009
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox