Alla prova Renault Captur E-Tech Hybrid. Come funziona, i prezzi
Primo contatto

Renault Captur E-Tech Hybrid: prova del B-SUV che si ricarica senza spina


Avatar di Alessandro Perelli , il 10/07/21

4 mesi fa - Renault completa la gamma del B-SUV lanciando il motore 100% ibrido

La Casa francese allarga la famiglia Captur con la versione full hybrid da 143 CV. L'abbiamo messa alla prova e...

UNA FAMIGLIA AL GRAN COMPLETO Con il debutto della motorizzazione full-hybrid, Renault completa la gamma Captur, il B-SUV primatista di vendite della Casa francese. Pensate, dal 2013 a oggi ne sono stati venduti 1,5 milioni di esemplari in Europa, di cui 214.000 in Italia. Un successo che, tuttavia, non può prescindere dall’elettrificazione della gamma e che secondo le previsioni comprenderà almeno 14 modelli a batterie entro il 2025. E oggi, la nuova Captur elettrificata dà nuovo slancio a questo progetto grazie al suo motore 100% ibrido, con una batteria da 1,26 kWh autoricaricabile che, secondo Renault, garantisce fino all’80% della guida in città in modalità elettrica. Abbiamo fatto la sua conoscenza nel corso di un test drive, allacciate la cintura e mettetevi comodi, che vediamo come se la cava.

Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: la versione 100% elettrica completa la gamma del SUV compatto Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: la versione 100% elettrica completa la gamma del SUV compatto

COME VA

La mia recente prova della Arkana con lo stesso motore ha un po’ influenzato l’approccio con la Captur. Niente pregiudizi, ci mancherebbe, ma era inevitabile che fosse rimasto impresso qualche ricordo. Tuttavia, il B-SUV di Renault ha un carattere un po’ diverso, proprio a cominciare dalla guida. Il peso inferiore, qui siamo a 1.363 kg contro 1.435 kg, gioca un ruolo importante: la spinta dei 143 CV è abbastanza energica e la Captur E-Tech scatta al semaforo di buona lena, con una ripresa efficace per tenere il passo nel traffico e allungarlo quando si viaggia su strade extraurbane. A tal proposito, ricordo che Renault dichiara una velocità massima di 170 km/h e un’accelerazione di 10,6 secondi sullo zero-cento. Dopo il primo slancio, l’erogazione diviene più equilibrata, per un discreto allungo finale. La sensazione è che anche la Captur prediliga muoversi agilmente in ambito urbano dove il mix fra prestazioni, comfort e consumi raggiunge un ottimo compromesso. Le sospensioni hanno una taratura azzeccata, che preserva la schiena dei passeggeri, in manovra lo sterzo è un ''burro'', ma diretto e piuttosto comunicativo, per esempio in caso di emergenza come uno scarto improvviso.

Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: motore da 143 CV complessivi Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: motore da 143 CV complessivi

DEVI CAPIRE IL CAMBIO AUTOMATICO, MA BEVE POCO Il cambio automatico si adatta bene a uno stile di guida più rilassato. Tuttavia - me lo aspettavo - interviene un po’ troppo in autonomia, come sulla Arkana. Diciamo che bisogna entrare in sintonia con la sua logica di funzionamento per andarci d’accordo e una volta capito il funzionamento, diventa tutto più facile. Per esempio, a velocità costante, basta sollevare il piede dall’acceleratore per innestare il rapporto superiore, in maniera un po’ inaspettata, fatto salvo scalare di nuovo la marcia appena si ridà una lieve pressione al pedale destro. Risultato? Aumento del regime, uguale più rumore e meno comfort. Anche la Captur mette a disposizione tre “Drive Mode”: in “Eco” la risposta è più moderata per risparmiare carburante, in “Sport” è più vivace, per una guida dinamica sacrificando un po’ i consumi, poi c’è la più bilanciata “My Sense”, che da equilibrio a guida e risparmio. L’impianto frenante si è rivelato efficace per il tipo di auto, ma il valore aggiunto viene dal suo contributo per rigenerare la batteria del sistema ibrido. Per il massimo del recupero si può attivare la funzione “B” (Brake) e con un po’ di pratica si riescono a gestire facilmente i rallentamenti, fin quasi all’arresto della macchina. Questa opzione è perfetta per migliorare i consumi, che restano sempre buoni. I numeri parlano di una media di 5,6 litri/100 km (17,9 km/litro), ma con un po’ di attenzione non è difficile sfiorare i 5 litri/100 km dichiarati da Renault.

IL MOTORE

Ma il piacere di guida e l’economia che offre la Captur E-Tech è merito gran parte del suo motore con soluzioni tecniche innovative. La full-hybrid del nostro test monta la stessa unità della Clio E-Tech, cioè un quattro cilindri, 1,6 litri benzina con una potenza complessiva di 143 CV, suddivisa fra i 94 CV del motore convenzionale e i 49 CV del sistema elettrico. La coppia è di 148 Nm appannaggio del millesei benzina e 205 Nm per quello EV. La batteria agli ioni di Litio è da 1,26 kWh/230V. La piattaforma CMF-B su cui è costruito il SUV compatto ospita i due motogeneratori EV: quello principale assicura l’avviamento e la trazione, l’altro recupera energia in decelerazione e ha il compito di uniformare la velocità dell’albero motore per garantire la massima fluidità di funzionamento quando subentra al posto dell’unità elettrica.

VEDI ANCHE



Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: il quattro cilindri elettrificato Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: il quattro cilindri elettrificato

CAMBIO AUTOMATICO BREVETTATO La Captur 100% ibrida monta lo stesso cambio della Clio e della Arkana, che è privo di frizione e sincronizzatori. L’accoppiamento dei motori elettrici e della trasmissione avviene con un sistema brevettato e assicura una maggiore fluidità nei passaggi marcia. Ci sono 5 velocità per il quattro cilindri e 3 velocità per l’EV, che danno origine a una gamma di 15 velocità per raggiungere un livello di comfort molto elevato, che ben si sposa con il carattere del B-SUV Renault.

COME È FATTA

La Captur è un modello che già conosciamo dal punto di vista del design, degli interni e dell’infotainment, l’abbiamo provata in passato e il consiglio è quello di approfondire l’argomento cercando sul nostro sito tutti i test. Tuttavia, mi piace ritornare su alcuni aspetti poiché trovo che il B-SUV francese meriti la giusta attenzione. Si tratta di un modello che in Italia è scelto dal 42% dei suoi clienti per lo stile moderno e la grande possibilità di personalizzarlo.

Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: un dettaglio della firma luminosa posteriore a LED Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: un dettaglio della firma luminosa posteriore a LED

LA RITAGLI SU MISURA Pensate che ci sono fino a 90 soluzioni differenti combinando il colore della carrozzeria, del tetto e i rivestimenti dell’abitacolo. Di fatto, è divenuto quasi un’icona della produzione Renault grazie al frontale aggressivo, ai fianchi muscolosi, alla coda alta. I fari principali anteriori e posteriori a LED ne sottolineano l’identità con la forma a boomerang, che ha ispirato quella del SUV più recente di casa, la Arkana. L'allestimento R.S. Line di questa prova, invece, dona alla Captur un look più sportivo. Troviamo i paraurti e la calandra dedicati con finiture argento, i terminali di scarico a vista, i cerchi in lega leggera da 18'' e i cristalli posteriori oscurati.

GLI INTERNI

L’abitacolo è un piccolo gioiello per comfort e praticità. Mi piace molto la consolle “sospesa” per ricavare un bel portaoggetti al di sotto. Il touchscreen verticale, qui da 9,3” opzionale, è di semplice utilizzo grazie a icone facilmente identificabili e alle schermate tradizionali si aggiunge quella dei flussi di energia per tenere sotto controllo come viene consumata o immagazzinata l’elettricità del sistema ibrido. Ma come sempre, trovo indispensabili rotelle e tasti “fisici”, che mi permettono di controllare facilmente alcune funzioni come il climatizzatore, i profili di guida, l’assistente al parcheggio e le “quattro frecce”. Lo spazio è ampio e la cabina è luminosa sia davanti sia dietro in rapporto ai 4,23 metri di lunghezza, 1,80 metri di larghezza e 1,58 metri di altezza. E nonostante la presenza della batteria sotto il piano, la capacità del bagagliaio rimane accettabile con 440 litri di volume minimo.

Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: l'abitacolo sportivo della R.S. Line Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: l'abitacolo sportivo della R.S. Line

STRIZZA L’OCCHIO AL MOTORSPORT Tornando all’allestimento R.S. Line, anche l’abitacolo è personalizzato con le soglie battitacco dedicate, i sedili sportivi, le cuciture interne rosse, il padiglione nero e gli inserti di simil-carbonio sulla plancia. L'equipaggiamento di serie si ispira alla versione Intens, rispetto alla quale si aggiungono i sensori di parcheggio, la retrocamera, il retrovisore interno fotocromatico e l'infotaiment Easy Link (display da 7” di serie) con servizi via web, Apple CarPlay, Android Auto e navigatore satellitare con aggiornamenti online. Lato sicurezza, non possono mancare di serie o a richiesta i sistemi di assistenza per avvicinarsi al livello 2 della guida assistita il come cruise control adattivo, il mantenimento della carreggiata, il riconoscimento segnali stradali e il sensore angolo cieco.

I PREZZI

La Renault Captur E-Tech Hybrid è disponibile in tutti gli allestimenti della gamma. Il listino attacca a 25.750 euro della Zen, per passare a 27.650 euro della Business, 27.300 euro della Intens, 28.700 euro della R.S. Line e 31.800 euro della Initiale Paris. Una formula agevolata per la versione Zen prevede un anticipo di 5.600 euro, 36 rate da139 euro e il riscatto finale con la formula del valore futuro garantito. La Captur E-Tech full hybrid costa in media 6.000 euro meno della versione corrispondente con motore plug-in hybrid.

Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: oltre 1,5 milioni di esemplari venduti in Europa dal 2013 Nuova Renault Captur E-Tech Hybrid: oltre 1,5 milioni di esemplari venduti in Europa dal 2013

SCHEDA TECNICA R.S. LINE

Motore benzina full-hybrid, 1.598 cc
Potenza termico 94 CV/elettrico 49 CV
Coppia termico 148 Nm/elettrico 205 Nm
Velocità max 170 km/h
Trazione anteriore
Dimensioni 4,23 x 1,80 x 1,58 m
Bagagliaio 440 litri
Consumo medio 5,0-5,1 litri/100 km (20,0-19,6 km/litro)
Prezzo da 28.700 euro

Pubblicato da Alessandro Perelli, 10/07/2021
Gallery
Listino Renault Captur
Allestimento CV / Kw Prezzo
Captur 1.0 TCe 90 CV Zen 90 / 67 21.400 €
Captur 1.0 TCe 12V 100 CV GPL Zen 101 / 74 22.000 €
Captur 1.3 TCe 140 CV EDC FAP Zen 140 / 103 23.100 €
Captur 1.0 TCe 90 CV Intens 90 / 67 23.250 €
Captur 1.0 TCe 90 CV Business 90 / 67 23.300 €
Captur 1.0 TCe 12V 100 CV GPL Business 101 / 74 23.650 €
Captur 1.0 TCe 12V 100 CV GPL Intens 101 / 74 23.850 €
Captur 1.0 TCe 90 CV R.S. Line 90 / 67 24.650 €
Captur 1.3 TCe 140 CV EDC FAP Intens 140 / 103 24.950 €
Captur 1.0 TCe 12V 100 CV GPL R.S. Line 101 / 74 25.250 €
Captur 1.6 Hybrid E-Tech 145 CV Zen 145 / 106 26.000 €
Captur 1.3 TCe 140 CV EDC FAP R.S. Line 140 / 103 26.350 €
Captur 1.6 Hybrid E-Tech 145 CV Intens 145 / 106 27.550 €
Captur 1.6 Hybrid E-Tech 145 CV Business 145 / 106 27.900 €
Captur 1.6 Hybrid E-Tech 145 CV R.S. Line 145 / 106 28.950 €
Captur 1.6 Plug-in Hybrid E-Tech Intens 92 / 67 33.500 €
Captur 1.6 Plug-in Hybrid E-Tech R.S. Line 92 / 67 35.000 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Renault Captur visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Renault Captur
Vedi anche
Logo MotorBox