News

KIA Sportage 2.0 CRDi 140cv


Avatar Redazionale , il 02/05/06

15 anni fa - La Sportage ndossa un turbodiesel più potente

La KIA Sportage indossa un turbodiesel più potente e cambia subito carattere, con maggiori prestazioni e un insieme ancora più interessante. Anche nei consumi e nel prezzo.

LIEVITAZIONI Così come le carrozzerie tendono a lievitare, anche i motori seguono la stessa filosofia. Vuoi per tener testa alla concorrenza, vuoi perché la tecnologia lo consente. Nel caso della KIA Sportage 2.0 CRDi 140cv però non è solo un vezzo della Casa, quei 27 cavalli in più ottenuti senza modificare la cilindrata fanno un gran bene anche a lei.

PIACERE DI GUIDA A guadagnarne sulla Kia Sportage sono le prestazioni in generale, il che significa maggiore sicurezza e maggiore piacere di guida. L'incremento di potenza dai 113 ai 140 cv a 4000 giri (+25%) porta con sé una maggiore accelerazione (il tempo nel 0-100 è sceso da 13,8 a 12 secondi), una velocità massima che passa da 168 a 177 km/h e un valore di coppia di 305 Nm (era di 245) molto interessante, soprattutto perché ottenuto a soli 2.000 giri. Il nuovo duemila turbodiesel prende giri con una facilità estrema, senza nemmeno far sentire l'inserimento del turbo.

SOTTO CONTROLLO La Sportage è sempre pronta a ripartire con baldanza, e lo fa con tale leggerezza che ci si dimentica di essere alla guida di una Sport Utility. La sua agilità si esalta ancora di più e muoversi in città diventa estremamente facile. Grazie anche alle dimensioni tutto sommato contenute (è lunga 4.350 cm) che non impegnano nemmeno nel traffico. Tanto più che la ruota di scorta è alloggiata all'interno, facilitando le manovre di parcheggio, oltre che la percezione degli ingombri in generale.

MULTITASK Oltre al motore, l'altra grande novità riguarda una nuova trasmissione a sei rapporti. Le marce sono tarate per un uso eclettico, corte le prime due, più lunghe le altre tre, con una sesta da autostrada, risparmiosa ma non assonnata. Le prestazioni sono di rilievo e anche i consumi non sono da meno: nel traffico cittadino la Kia garantisce 11,2 km/litro, che salgono a 16,2 sulle strade extraurbane e comunque contenuti in una media di 14,0 nel calcolo combinato.

COMFORT Si guida seduti più in alto della media, con un controllo assoluto di quanto succede intorno (è alta 1,73 metri) e ben accomodati su poltroncine accoglienti. Il metro e 84cm di larghezza lo consente senza scarificare altro, lasciando la possibilità alla Sportage di offrire un abitacolo spazioso e confortevole. Ben cullati da sospensioni poco ballerine, che evitano alla Sportage di procurare il mal di mare sulle strade di montagna, e nemmeno così rigide da far venire la cervicale anche sulle strade sabbiose. Persino il rumore è contenuto e all'interno si chiacchera amabilmente senza alzare mai la voce.

DI TUTTO DI PIU' I progressi però non si fermano al solo incremento di potenza ma coinvolgono anche gli aspetti ecologici con una sostanziosa riduzione delle emissioni nocive. Senza per questo rinunciare a un'altra prerogativa della Sportage, come la trazione integrale ad inserimento e controllo automatico (TOD) con possibilità però di bloccare la ripartizione della coppia 50/50 sui due assi. Completano la dotazione tecnica ABS, EBD, controllo della trazione, ESP disinseribile, airbag, filtro antiparticolato. Tutto di serie.

CADEAU Così come completa è la dotazione interna, con climatizzatore manuale con filtro antipolline, lunotto posteriore sdoppiato, sedile anteriore regolabile in altezza, sistema Flatfold che con un gesto solo abbatte i sedili posteriori (anche separatamente) e propone un piano di carico piatto oltre che enorme (i 667 litri di norma diventano 1886), lettore CD, vetri oscurati e barre portatutto. Fino a tutto maggio inoltre, l'offerta Kia prevede per tutti il navigatore GPS Kenwood montato sulla plancia, un cadeau di 2.800 euro.

LEI E LE ALTRE Nessuno come lei, quindi, e molto concorrenziale. Anche perché il prezzo della Active, la più accessibile delle 2.0 CRDI è di 27.500 euro chiavi in mano, che sale a 29.500 per la Active Class, con gli interni in pelle, cerchi in lega da 16", fascioni maggiorati, trip computer e tweeter anteriori. Al confronto perderebbero tutte. Dalla Toyota Rav4 (ruota di scorta esterna, cilindrata più alta, prezzo pure) alla Suzuki Grand Vitara (potenza inferiore, diesel con otto valvole, ruota esterna, Esp optional), alla Freelander (meno potenza, filtro antiparticolato e motori Euro4 non disponibili, progetto maturo). Certo, il blasone non è solo una questione di numeri, ma un risultato importante la Sportage lo ha già raggiunto: obbligare tutti a prenderla in considerazione.


Pubblicato da Gilberto Milano, 02/05/2006
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox