Autore:
Giulio Scrinzi

MR SUPERPOLE IS BACK La lotta in casa Kawasaki per la leadership non conosce sosta, e anche nella seconda giornata di test ufficiali sul circuito di Jerez de la Frontera le verdone hanno fatto il bello e il cattivo tempo. Stavolta, però, è stato Tom Sykes a centrare la prima posizione, grazie a un 1’38’’881 decisamente interessante, soprattutto se paragonato all’1’39’’470 del compagno di squadra Jonathan Rea.

REA STACANOVISTA Il Campione del Mondo in carica, per una volta tanto, ha dedicato il proprio tempo a inanellare giri su giri anziché cercare la prestazione assoluta: le sue 83 tornate lasciano sicuramente il segno e possono farci ipotizzare che in Kawasaki, forse, hanno preparato dei nuovi pezzi che hanno richiesto un lavoro più lungo per verificare la resa sulla durata. Che il reparto corse di Akashi stia correndo ai ripari per far fronte al regolamento anti ZX-10RR?

CANEPA TERZO CON LA YAMAHA E dietro ai due missili verdi… no, non ci sono le Ducati ufficiali, bensì la Yamaha R1 del tester Niccolò Canepa: il Campione del Mondo Endurance 2017 ha portato a termine il lavoro sporco per aiutare i due ufficiali Alex Lowes (settimo) e Michael van der Mark (ottavo), nei confronti dei quali però si è preso la soddisfazione di stampare un interessante 1’39’’524 con il quale è arrivato alle spalle delle due Kawasaki. Con questo risultato, finalmente, il team PATA può tirare un sospiro di sollievo perché… il potenziale della R1 c’è!

ATTENZIONE A CAMIER E ALLA HONDA Possiamo affermare la stessa cosa per la Honda del team Red Bull ufficiale, portata in quarta posizione da un Leon Camier che ha impiegato pochissimo tempo a trovare il feeling giusto in sella alla nuova Fireblade SP2. L’inglese ex-MV Agusta ha centrato un ottimo 1’39’’608, il quale potrebbe essere solamente il punto di partenza verso una stagione 2018 nella quale togliersi, finalmente, qualche soddisfazione contro le imprendibili Kawasaki e Ducati.

DUCATI IN AFFANNO E a proposito di Ducati, le due Panigale R del team ufficiale Aruba.it, oggi, si sono rese protagoniste di prestazioni del tutto altalenanti: Marco Melandri ha concluso la giornata al quinto posto, mentre il suo compagno di squadra Chaz Davies non è andato oltre la 12esima piazza. Cosa sta succedendo alla bicilindrica bolognese? Forse il regolamento 2018 non sta penalizzando solamente la Kawasaki…

CLASSIFICA FINALE Qua di seguito la classifica finale della seconda giornata di test SBK sul circuito di Jerez de la Frontera.

PILOTA TEAM TEMPO GAP
1. Tom Sykes Kawasaki 1'38''889  
2. Jonathan Rea Kawasaki 1'39''470 +0.581
3. Niccolò Canepa Yamaha 1'39''524 +0.635
4. Leon Camier Honda 1'39''608 +0.719
5. Marco Melandri Ducati 1'39''754 +0.865
6. Eugene Laverty Aprilia 1'39''876 +0.987
7. Jordi Torres MV Agusta 1'40''155 +1.266
8. Alex Lowes Yamaha 1'40''398 +1.509
9. Michael van der Mark Yamaha 1'40''532 +1.643
10. Leon Haslam (BSB) Kawasaki 1'40''576 +1.687
11. Leandro Mercado Kawasaki 1'40''639 +1.750
12. Loris Baz BMW 1'40''707 +1.818
13. Chaz Davies Ducati 1'40''723 +1.834
14. Michael Ruben Rinaldi Ducati 1'40''862 +1.973
15. Luke Mossey (BSB) Kawasaki 1'41''038 +2.149
16. Toprak Razgatlioglu Kawasaki 1'41''114 +2.225
17. Jacob Gagne Honda 1'41''200 +2.311
18. Lorenzo Zanetti (STK) Ducati 1'41''226 +2.337
19. Lorenzo Savadori Aprilia 1'41''411 +2.522
20. Yonny Hernandez Kawasaki 1'41''807 +2.918
21. Alessandro Delbianco (STK) Yamaha 1'41''982 +3.093
22. Raffaele de Rosa (SS) MV Agusta 1'43''715 +4.826
23. Kenan Sofuoglu (SS) Kawasaki 1'43''822 +4.933
24. Ondrej Jezek Yamaha 1'43''876 +4.987
25. Hikari Okubo (SS) Kawasaki 1'44''471 +5.582
26. Ayrton Badovini (SS) MV Agusta 1'44''833 +5.944
27. Nacho Calero (SS) Kawasaki 1'45''336 +6.447

TAGS: superbike sbk marco melandri chaz davies jonathan rea tom sykes leon camier niccolo canepa superbike 2018 sbk 2018 test sbk test superbike test sbk 2018 test superbike 2018 test superbike jerez 2018 test sbk jerez 2018 test superbike jerez 2018 day 2 test sbk jerez 2018 day 2